Prende il via nelle regioni il progetto bonus centri estivi 2022. Di seguito viene spiegato di cosa si tratta.

Il bonus centri estivi 2022 è un contributo fornito dalle regioni alle famiglie italiane. Si tratta di un’agevolazione alle famiglie per quanto riguarda le attività estive svolte dai figli. Quest’anno, il bonus in questione, non sarebbe stato inglobato all’interno dell’Assegno unico.

Nonostante l’Assegno unico comprenda numerose iniziative relative al sostegno economico delle famiglie, tra queste non rientra il bonus baby sitting e centri estivi 2022, a differenza dello scorso anno. Quest’anno invece, sono le regioni ed i comuni locali ad essersi adoperati per fornire un incentivo sulle attività estive svolte dai bambini.

È già stato confermato il bonus centri estivi 2022 in Emilia Romagna, promosso grazie alle risorse del Fondo sociale europeo, che comprende 6 milioni di euro di “bonus rette”. Anche ad Aosta sono già partite diverse iniziative per avviare il progetto 2022. Secondo quanto riferito dalla Gazzetta Matin, il comune di Aosta ha presentato la sua proposta per l’estate già lo scorso marzo. La proposta comprende anche dei voucher per aiutare le famiglie che usufruiranno del bonus centri estivi.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Chi può usufruire del bonus

Secondo quanto stabilito dalla Regione, ed anche dal regolamento della stessa presente sul sito internet ufficiale, a poter usufruire del bonus sono tutte le famiglie con figli di età compresa tra i 3 e i 13 anni. Il limite d’età sale a 17 anni nel caso di figli con disabilità certificata. Si riferisce quindi a tutti quei bambini nati dal 2009 al 2019. Il contributo massimo di cui ogni famiglia potrà usufruire è di 336 euro a figlio, erogati in tranche da 112 euro a settimana.

Bambini

I Comuni e le Unioni di Comuni renderanno noto entro il 30 giugno 2022, l’elenco dei Centri estivi pubblici e privati che aderiranno al progetto bonus centri estivi 2022. Le famiglie potranno iscrivere i propri bambini presso i centri presenti nell’elenco.

Requisito fondamentale per ottenere il contributo, è quello di presentare l’attestazione Isee del 2022, o in assenza di quella anche l’Isee 2021. Il tetto massimo del reddito per usufruire del bonus è di 28 mila euro.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 27-05-2022


Draghi chiama Putin: “Non ci sono spiragli di pace”

Laura Pausini “castrista e comunista”: la protesta dei cubani