L’Alto rappresentante Ue per la Politica estera, Josep Borrell, ha commentato le azioni della Russia, condannando Vladimir Putin.

La guerra in Ucraina è un argomento ormai dibattuto da tutti. L’invasione della patria di Zelensky ha causato un contraccolpo a livello economico e politico che si è riversato su tutti gli stati interessati dal conflitto, sia in modo diretto sia in modo indiretto. La Nato sta cercando un modo per terminare il conflitto, ma Putin non sembra volersi tirare indietro. È un momento estremamente complicato per i leader europei. È possibile trovare una soluzione?

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole di Borrell

Questo è quanto L’Unione europea sta provando a fare. In un Consiglio Affari esteri a Lussemburgo, l’Alto rappresentante Ue per la Politica estera, Josep Borrell, ha parlato delle azioni della Russia. “Dobbiamo continuare ad aiutare l’Ucraina con tutti i mezzi e più ci sono atrocità più vediamo come la Russia di Putin fa la guerra”. Questo, in quanto l’esercito russo “sta attaccando la popolazione civile in modo indiscriminato” e “non e’ così che si fa la guerra, questa è solo attività criminale, non ha altri nomi”.

Josep Borrell ha anche parlato del taglio del gas russo, ammettendo che l’esercito russo combatterà pur con uno stop alle importazioni di gas da parte dei Paesi europei. “La guerra che si sta svolgendo e le battaglie che avverranno nei prossimi giorni e nelle prossime settimane si svolgeranno con o senza sanzioni. Le sanzioni avranno effetto a medio termine. L’esercito russo sarà lo stesso oggi, domani e la settimana prossima. Che si tagli o no il gas. Queste le parole di Borrell in merito a tale argomento.

soldato russo
Soldato russo

In merito alle mire della Russia, Borrell ha parlato di come, non essendo riusciti ancora a conquistare Kiev, i russi vogliano prendere il Donbass. Sono stati incapaci di conquistare Kiev e ora si concentreranno sul Donbass e temo che la Russia farà la guerra così come l’esercito russo sa fare, come un rullo compressore. E temo fortemente che questo potrà causare ancora più vittime civili. Una situazione decisamente preoccupante, che potrebbe portare ancora più distruzione, sangue e macerie.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-04-2022


Alessandra Ghisleri: “O sosteniamo l’Ucraina o difendiamo il benessere”

Scontro tra Letta e Salvini: “Così non si può andare avanti”