Borsa 20 aprile 2020, crollo del petrolio: Wti in negativo. Risale lo spread.

MILANO – Borsa 20 aprile 2020. E’ stata una seduta tragica per il petrolio che ha chiuso in negativo con una flessione quasi vicina al 95%. In particolare Wti ha chiuso in negativo a meno 37,63 dollari al barile con il calo vicino al 305%.

Si tratti di numeri ai minimi dovuti alla crisi da coronavirus che ha abbattuto la domanda di energia penalizzando il prezzo del petrolio. Ha tenuto meglio, invece, il Brent che ha perso solo il 7% a 26,23 dollari al barile. Una diminuzione, comunque, che ha reso inutile il piano da parte dell’Opec che ha deciso di tagliare la produzione per cercare di riequilibrare il mercato.

La giornata della Borsa

Il crollo del petrolio non ha aiutato gli indici americani. Wall Street aveva chiuso settimana scorsa in positivo ma questa ha aperto in negativo. L’inizio è stato in leggero ribasso ma con il passare delle ore la situazione è peggiorata. Alla fine è stato registrato un -2,46% per Dow Jones. Leggermente meglio S&P 500 (-1,80%) e il Nasdaq (-1,03%).

Una giornata piatta, invece, in Europa. Il miglior indice è stato Parigi che ha registrato un +0,65%. In leggera crescita anche Londra (+0,45%) e Francoforte (+0,37%). Per quanto riguarda Piazza Affari, invece, la seduta è stata abbastanza tranquilla. Alla chiusura Milano ha avuto un +0,05%. Male, invece, Tokyo che ha perso -1,15%.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Borsa Milano
Borsa Milano

Risale lo spread

Il crollo del petrolio e le tensioni a livello europeo non hanno fatto bene allo spread. La curva al termine della giornata ha raggiunto 242 punti base rispetto ai 226 della chiusura di settimana scorsa con il rendimento decennale italiano pari all’1,83%.

Cala il prezzo dell’oro sui mercato. La seduta è stata termina con un -0,48% a 1.674 dollari all’oncia. Chiusura, invece, in lieve rialzo per l’euro. La moneta unica ha raggiunto 1,0876 dollari e 117,14 yen. Dollaro che guadagna sulla valuta orientale a 107,68 yen.

fonte foto copertina https://twitter.com/FrankRT11


Gentiloni: “L’Ue non fallirà sugli eurobond”

Partecipate, il Governo conferma le nomine, spaccatura nel M5S