Borse 20 settembre 2021, giornata complicata per i mercati. Pesa il rosso registrato ad Hong Kong di Evergrande.

MILANO – Borse 20 settembre 2021. Una settimana che inizia in salita per i mercati. In attesa della decisione della Fed, la prima seduta è fortemente condizionata dal rosso registrato ad Hong Kong da Evergrande. L’azienda ha perso quasi il 20% cedendo l’87% del suo valore.

Una giornata, come detto, non positiva per i mercati e l’ultima settimana del mese rischia di essere negativa per i listini. E’ alto, infatti, il rischio che una possibile stretta della Fed possa portare ad un’altra frenata dei mercati.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Piazza Affari in rosso

E’ stata una giornata davvero complicata per Milano. Piazza Affari è stata la peggiore del Vecchio Continente con una perdita del 2,5%. Male anche tutti gli altri indici del Vecchio Continente. Francoforte e Parigi hanno perso rispettivamente il 2,1% e l’1,74%. Ha limitato i danni, invece, Londra con un rosso dello 0,79%.

In Asia con Tokyo e Shanghai chiuse per festività, da segnalare il -3,29% di Hong Kong, mentre Seul è riuscita a tenere terminando la seduta invariata. Un trend che nella seduta di martedì rischia di essere in grossa difficoltà per i mercati asiatici vista la chiusura in rosso a Wall Street. Il Dow Jones ha perso l’1,78%, il Nasdaq il 2,19%.

Wall Street
Wall Street

I mercati in tempo reale

Spread in rialzo

Seduta in rialzo, invece, per lo spread. Il differenziale ha chiuso in area 103 punti, con il decennale che si è assestato intorno allo 0,71%.

Chiusura in leggero rialzo per l’euro. La moneta europea è passata di mano a 1,1736 dollari e a 128,45 yen. Per quanto riguarda il petrolio, invece, una seduta davvero complicata. Il contratto Wti, in scadenza a novembre, ha perso l’1,28% a 70,9 dollari al barile. -1% per il Brent a 74,58 dollari.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 20-09-2021


Champions League, buona la prima per Amazon. E nel mirino c’è la Serie A

Draghi: “Sul clima l’azione deve essere immediata e su larga scala”