L’ex sede del Partito Comunista in via delle Botteghe Oscure si trasforma in un hotel a 5 stelle.

La storica sede del Partito Comunista italiano in via delle Botteghe Oscure non ci sarà più e lascerà il posto ad un hotel a 5 stelle lusso. Il palazzo simbolo di un periodo storico e di un partito che ha fatto la storia della politica italiana avrà nuova vita. L’edificio fu costruito nel 1938 e acquistato nel 1946 per 30 milioni di lire dal Pci di Palmiro Togliatti.

Il presidente della Finanziaria Tosinvest, Giampaolo Angelucci, ha presentato il nuovo progetto. Si tratta di un «importante accordo per la locazione e valorizzazione dello storico immobile di via delle Botteghe Oscure a Roma, di cui la Finanziaria Tosinvest è proprietaria, che è stata la sede storica del Partito Comunista Italiano e che è stata la sede della società Ernst & Young e di recente dell’Associazione bancaria Italiana».

Quirinale

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Dalla politica al turismo

“Il Bottegone”, come veniva soprannominato cambia faccia e lascia la politica per dedicarsi al turismo. Dai qui sono passati personaggi storici come Togliatti e Berlinguer di Pci per poi consegnare le chiavi al Pds e poi ai Ds, democratici di sinistra.

«L’operazione è finalizzata alla realizzazione di un Hotel di lusso a 5 Stelle». Il palazzo si sviluppa in una superficie di 8mila metri quadri. Nonostante il rinnovamento fanno sapere che verranno mantenuti “i canoni architettonici della facciata e molti dei suoi elementi storici verranno salvaguardati e valorizzati».
Tra gli elementi che saranno valorizzati anche «l’androne disegnato da Giò Pomodoro con la stella d’oro a cinque punte incassata nel pavimento, il busto di Antonio Gramsci incastonato nel marmo della parete e la Bandiera della Comune di Parigi esposta in una teca».

Molti elementi dell’epoca politica e di sinistra del palazzo dunque. Ma non mancheranno i rinnovamenti per l’hotel a 5 stelle lusso che sarà composto da 70 camere e dotato di terrazza con ristorante. Il complesso sarà gestito da una delle più note multinazionali attive nel settore hotel e resort di lusso» fanno sapere.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 14-06-2022


Brexit: Ue contro Londra, via alla procedura di infrazione

Draghi in Israele: “Rafforzare la memoria della Shoah”