Il leader di Azione, Carlo Calenda, ha commentato in modo ironico le parole di Matteo Salvini in merito alla guerra in Ucraina.

La guerra in Ucraina continua. Sono ormai più di tre mesi che le ostilità nella patria di Volodymyr Zelensky vanno avanti, eppure non sembra che la pace possa arrivare in fretta. Ebbene, le dichiarazioni dell’ex ministro dell’Interno nonché del leader leghista Matteo Salvini hanno fatto parlare molto: anziché proporre un’effettiva risposta alla guerra, il leader della Lega ha semplicemente detto di “volere la pace”. Il leader di Azione, Carlo Calenda, ha commentato ironicamente le dichiarazioni di Salvini.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole del leader di Azione

“Salvini? È come Miss Universo che, quando vince, le chiedono ‘lei cosa vuole’ e normalmente risponde ‘la pace nel mondo’. Questa non è una dichiarazione politica, è una cosa tipo ‘voglio bene alla mamma’. Chi auspica che la guerra vada avanti e ci siano un sacco di morti?. Queste le parole di Carlo Calenda a Tagadà in merito alle dichiarazioni di Matteo Salvini sulla pace in Ucraina.

Calenda ha continuato a parlare delle dichiarazioni dell’ex ministro dell’Interno in modo estremamente critico. Il punto è che dire questa cosa è un po’ peloso perché non tiene conto che, ad andare al tavolo della pace, Putin non ci pensa proprio ma questa seconda parte manca sempre perché Salvini è colui che diceva accogliendo Mattarella presidente della Repubblica al Parlamento europeo che avrebbe dato indietro due Mattarella in cambio di mezzo Putin… In un Paese normale non prenderebbe più manco il voto di sua zia”.

CARLO CALENDA
Carlo Calenda

Le dichiarazioni dell’ex ministro dell’Interno

Ma cos’ha detto Salvini, da causare lo scherno da parte di Calenda? Queste le parole del leader leghista. Bene i contatti diretti fra Draghi e Putin, giusto tenere aperti i canali diplomatici e chiedere alla Russia gesti di pace, a partire dalla riapertura alle esportazioni di grano. Anche la Lega, e io personalmente, insistiamo e insisteremo per far tornare le parti in conflitto al tavolo dei negoziati e per un cessate il fuoco, per evitare che la guerra faccia altri morti, prosegua o peggio ancora si estenda.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 27-05-2022


Alemanno: “Ucraina? Bisogna parlare delle cause reali della guerra”

Governo Meloni-Pd? Ipotesi bizzarra