Approvato il nuovo decreto: il nuovo calendario delle riaperture fino al prossimo 1 luglio. La prima data da segnare sul calendario è quella del 19 maggio.

Il nuovo decreto approvato in Consiglio dei Ministri il 17 maggio ha portato alla revisione del calendario delle riaperture fino al prossimo 1 luglio, quando si dovrebbe procedere con le ultime riaperture e l’allentamento delle ultime restrizioni. Ovviamente bisognerà continuare a monitorare l’andamento dei contagi, anche se la sensazione è che l’estate non riserverà sorprese negativa.

Naturalmente non bisogna abbandonare il senso di responsabilità. La minaccia del Covid non è alle spalle. Il virus continua a circolare e ogni giorno aumenta il numero delle vittime. L’arma principale resta la vaccinazione, ma tutti devono continuare a fare la propria parte. In questo modo dovrebbe essere possibile vivere un’estate serena senza lo spettro di una nuova ondata tra settembre e ottobre, come accaduto lo scorso anno, quando però non avevamo il vaccino.

Palazzo Chigi
Palazzo Chigi

Nuovo decreto, il calendario delle riaperture fino al 1 luglio

Grazie ad una situazione epidemiologica in sensibile miglioramento nonostante le riaperture del 26 aprile, il governo accelera sulle riaperture ma senza abbandonare il principio della progressività che ha mosso il premier Mario Draghi fino a questo momento.

Maggio

19 maggio
Il coprifuoco slitta alle ore 23.00.

22 maggio
I centri commerciali riaprono anche nel fine settimana.
Riaprono gli impianti di risalita in montagna.

24 maggio
Riaprono le palestre, quindi in anticipo rispetto a quanto stabilito con il primo decreto riaperture.

Giugno

1 giugno
Riaprono bar e ristoranti anche al chiuso. I locali potranno restare aperti anche dopo le ore 18, a differenza di quanto stabilito con il primo decreto Riaperture.
Consentita la presenza di pubblico (25 per cento della capienza massima, con il limite di 1.000 persone all’aperto e 500 al chiuso), per tutte le competizioni o eventi sportivi.

7 giugno
Il coprifuoco slitta alle 24.00.

15 giugno
Riaprono i parchi tematici e i parchi divertimento.
Consentite feste e ricevimenti successivi a cerimonie religiose o civili. Restano sospese discoteche, sale da ballo e simili.

21 giugno
Abolizione del coprifuoco.

Luglio

1 luglio
Riaprono le piscine al chiuso, i centri natatori e i centri benessere.
Riaprono sale giochi, sale scommesse, sale Bingo e casinò.
Riprendono le attività di centri culturali, ricreativi, sociali.

calendario Google su Outlook
Fonte foto copertina: pexels.com/photo/black-calendar-close-up-composition-273011/

Nuovi controlli intermedi

Ovviamente il governo procederà con controlli intermedi per fare il punto della situazione sull’andamento dell’epidemia e sul calendario delle riaperture che difficilmente sarà rivisto nelle prossime settimane.

TAG:
governo Draghi primo piano

ultimo aggiornamento: 18-05-2021


Incidente stradale in provincia di Livorno: è morto Andrea Mari, fantino del Palio di Siena

Il padre di Scamacca a Trigoria con una spranga. Danneggiate diverse auto, denunciato