Dal 25 giugno in Lombardia sarà possibile cambiare data, ora e luogo del richiamo. Moratti: “10 milioni di vaccinati entro il 10 luglio”.

MILANO – Dal 25 giugno in Lombardia sarà possibile cambiare data, ora e luogo del richiamo. Per accelerare e arrivare il prima possibile all’immunità di gregge, la Regione ha deciso di consentire ai cittadini di poter variare dove effettuare la seconda dose. La comunicazione dovrà essere fatta almeno sette giorni prima ed una sola volta.

Speriamo – ha detto Bertolaso riportato dal Corriere della Serache non tutti si mettano a modificare la data del richiamo. Questo deve essere fatto soltanto nei casi necessari per evitare di ingolfare il sistema e creare problemi all’Asl“.

Obiettivo 10 milioni di vaccinazioni entro il 10 luglio

La Lombardia ha come obiettivo quello di raggiungere l’immunità di gregge in poco tempo. “Saremo la prima regione a raggiungerla“, ha assicurato la vicepresidente Letizia Moratti. Nelle intenzioni dell’ex sindaco di Miano c’è quella di raggiungere le 10 milioni di vaccinazioni entro il 10 luglio.

Un quadro che in Lombardia è in continuo miglioramento con l’incidenza che è scesa sotto i 20 casi per ogni 100mila abitanti. “Dati che ci fanno guardare al futuro con ottimismo – le parole del governatore Fontana – dobbiamo proseguire su questa strada, convincere e coinvolgere le persone che non hanno aderito alla vaccinazione“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Milano
Milano

La variante Delta

Nonostante un quadro positivo, la variante Delta continua a far paura in Lombardia. Per evitare un aumento dei nuovi contagi nelle prossime settimane, la Lombardia ha deciso di sequenziare tutti i tamponi. Si tratta di un passaggio fondamentale per tornare alla normalità in poco tempo ed evitare ulteriori restrizioni.

Nelle prossime settimane ci sarà un confronto anche a livello nazionale per capire se questo lavoro potrà essere fatto anche da tutte le altre regioni oppure bisognerà muoversi in ordine sparso nel nostro Paese.

TAG:
coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 18-06-2021


Ercolano, 49enne ferita da un proiettile vagante alla schiena

Coronavirus, la nuova ordinanza: i colori delle Regioni dal 21 giugno