Coronavirus, i colori delle regioni da lunedì 21 giugno. Tutta l’Italia in zona bianca tranne la Valle d’Aosta.

ROMA – Coronavirus, i colori delle regioni da lunedì 21 giugno. Il ministro Speranza ha firmato la nuova ordinanza per il passaggio in zona bianca di quasi tutto il Paese. L’unica a restare in fascia gialla per un’altra settimana, infatti, è la Valle d’Aosta.

Un quadro, nonostante un indice Rt in leggero aumento, che si conferma in netto miglioramento e l’incidente continua nella sua discesa e si è fissata sotto quota 20 casi per 100mila abitanti. Un trend destinato ad essere confermato nelle prossime settimane anche se l’attenzione è massima soprattutto per la variante Delta.

La mappa dell’Italia dal 21 giugno

E’ un’Italia quasi completamente bianca quella che si presenterà dal 21 giugno. L’ultimo monitoraggio ha confermato il passaggio nella fascia con meno restrizioni di Calabria, Sicilia, Basilicata, Campania, Toscana, Marche e della Provincia autonoma di Bolzano.

L’unica a restare ancora per una settimana in zona gialla è la Valle d’Aosta. Ma anche per tutti i cittadini di questa regione dal 21 non ci sarà più il coprifuoco, visto che sarà abolito a livello nazionale. Un quadro destinato a migliorare anche in futuro e dal 28 giugno l’intera Italia dovrebbe essere in zona bianca. Un traguardo molto importante anche per le vaccinazioni.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Coronavirus
Coronavirus

La variante Delta

Un quadro che potrebbe essere messo in pericolo dalla variante Delta. I casi dovuti alla mutazione indiana nel nostro Paese sono in leggero aumento anche se la situazione continua ad essere ancora sotto controllo. Da parte degli esperti il consueto invito a sequenziare tutti i tamponi positivi per poter intervenire in caso di focolaio.

Le prossime settimane saranno fondamentali per capire l’andamento dell’epidemia del nostro Paese e, soprattutto, cercare di individuare le giuste decisioni per provare a ritornare alla normalità nel giro di poco tempo.

TAG:
coronavirus primo piano

ultimo aggiornamento: 18-06-2021


Lombardia, dal 25 giugno sarà possibile cambiare data, ora e luogo del richiamo

Coronavirus, allo studio un vaccino basato sul mix di due dosi diverse