Il primo ministro canadese Justin Trudeau annuncia il blocco nazionale sulla compravendita di armi.

A pochi giorni di distanza dalle stragi nei vicini Stati Uniti, Trudeau annuncia il divieto di vendita di armi da fuoco in Canada. Il governo di Trudeau nel 2020 aveva già vietato la vendita dei fucili d’assalto. Oggi ha presentato una proposta di legge per vietare la compravendita di tutti i tipi di arma da fuoco nel paese.

La proposta di legge del governo deve essere approvata dal Parlamento. Se verrà approvata il Canada eliminerà la vendita di armi nel paese. Nel 2020 lo stesso governo aveva vietato la vendita, il trasporto, l’importazione e l’uso di 1.500 modelli di armi da fuoco d’assalto. Queste restrizioni ora si estenderanno anche alle armi a canna corta. Il divieto di possesso d’armi non si applica a chi già le possiede ma sarà vietato comprarne altre nuove.

Il numero di persone che posseggono armi sarà limitato a quello attuale fino a scomparire del tutto. Un cambio di rotta nel paese nordamericano, che nonostante non viva una situazione tragica come gli Stati Uniti sotto questo punto di vista le armi sono comunque molto diffuse, soprattutto nelle zone rurali del paese.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il Canada cerca di limitare le violenze e le stragi

canada
canada

In Canada è più facile cambiare la legge perché il possesso di armi non è citato nella Costituzione come in quella degli Stati Uniti che va a ostacolare un cambiamento a causa dell’interpretazione conservatrice dell’emendamento. Non sono mancate le stragi nel paese della foglia d’acero prima dell’introduzione della legge del 2020 sui fucili d’assalto.

Nell’aprile del 2020 furono uccise 22 persone in Nuova Scozia: un uomo travestito da poliziotto compì la strage più grave nella storia del Canada. Ma altre stragi sono avvenute precedentemente a Toronto e in una moschea di Quebec City. «Non ci sono motivi per cui qualcuno in Canada abbia bisogno di armi per ragioni diverse dallo sport e dalla caccia» ha detto Trudeau presentando la nuova proposta di legge.

Il numero di armi è aumentato del 71% in Canada nel decennio tra il 2010 e il 2020. Trudeau ha visto aumentare la violenza legata all’uso di armi e ha ritenuto opportuno intervenire per limitare i danni ed evitare stragi. Per limitare i danni delle armi già in circolazione, la nuova proposta di legge prevede che i caricatori dei fucili siano modificati in modo che non sia possibile sparare più di cinque colpi consecutivi. Un’altra limitazione riguarderà il divieto di possedere armi per le persone coinvolte in casi di violenza domestica e stalking.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 31-05-2022


Ucraina, due terzi dei bambini sfollati nelle prime sei settimane di guerra

L’Italia resta uno dei pochi Paesi in cui le adozioni gay sono ancora tabù