Antitrust su Ryanair, EasyJet, Vueling e Blue Panorama: ora è possibile ottenere il rimborso per i voli cancellati.

L’Antitrust comunica che in caso di cancellazione dei voli Ryanair, EasyJet, Vueling e Blue Panorama offrono ai propri clienti la possibilità di ricevere il rimborso al posto del tanto discusso voucher, che ha scatenato diverse polemiche a livello europeo soprattutto durante la fase dura dell’emergenza coronavirus, quando i voli cancellati hanno raggiunto una percentuale elevatissima, lasciando a terra i viaggiatori, tra l’altro costretti a rimanere a casa a causa del lockdown.

Ryanair
Fonte foto: https://www.facebook.com/Ryanair-103124671246345/

Antitrust, in caso di cancellazione dei voli è possibile “richiedere il rimborso pecuniario con tempi certi”

L’annuncio dell’Antitrust arriva al termine di un procedimento avviato alla fine del mese di settembre. Il caso è legato al fatto che diverse compagnie aeree, a fronte della cancellazione dei voli, offrivano esclusivamente i voucher e non concedevano la possibilità di richiedere il rimborso. Una decisione svantaggiosa per il consumatore.

“Vueling, EasyJet, Blue Panorama e Ryanair, a seguito dell’intervento dell’Autorità, hanno apportato modifiche alle comunicazioni inviate e alle procedure di assistenza e di rimborso in caso di cancellazione o di riprogrammazione dei voli“, recita la nota dell’Antitrust.

“In particolare, le compagnie hanno limitato l’utilizzo della causale per la pandemia Covid ai soli casi in cui non è stato oggettivamente possibile operare il volo a causa di restrizioni ai trasferimenti di persone.

Inoltre, i vettori hanno previsto la possibilità di richiedere il rimborso pecuniario con tempi certi e attraverso procedure automatizzate. L’eventuale scelta di richiedere il voucher è lasciata solo al consumatore. Vueling, EasyJet, Blue Panorama e Ryanair hanno anche rafforzato le misure di assistenza ai consumatori predisponendo strumenti di contatto gratuiti e attraverso un significativo incremento degli addetti ai call center”.

Ritardo Aereo
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/aeroporto-trasporti-donna-ragazza-2373727/

Nessuna misura cautelare da parte dell’Antitrust

L’Antitrust ha reso noto, nella sua comunicazione, di non adottare alcuna misura cautelare al termine dei procedimenti in questione.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deciso di non adottare alcuna misura cautelare a conclusione di quattro sub-procedimenti nei confronti di Ryanair, EasyJet, Vueling e Blue Panorama. Nel frattempo proseguono i procedimenti principali per accertare eventuali pratiche commerciali scorrette.

I sub-procedimenti sono stati avviati a fine settembre per sospendere la vendita di biglietti per voli poi cancellati unilateralmente, offrendo in cambio ai consumatori soltanto i voucher. La cancellazione era motivata con la diffusione del contagio da Covid-19, sebbene i servizi si riferissero a un periodo e a destinazioni senza i limiti di circolazione stabiliti dai provvedimenti governativi. Il tutto, peraltro, senza fornire assistenza e adeguata informazione”.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
antitrust coronavirus economia motori

ultimo aggiornamento: 23-10-2020


Milano rischia di diventare ‘zona rossa’

Borse 23 ottobre, Milano chiude in positivo. Standard and Poor’s conferma il rating per l’Italia. Migliora l’outlook