L’ex presidente degli Usa si scaglia contro il suo vice Mike Pence all’indomani dell’udienza.

Dall’udienza della commissione parlamentare d’inchiesta sull’assalto a Capitol Hill il 6 gennaio emerge la responsabilità dell’ex presidente Donald Trump. La folla che gridava “Impicchiamo Mike Pence!” era stata aizzata proprio dal tycoon, precisamente con un tweet proprio come era solito fare prima di essere bandito.

Dalla terza giornata di audizioni emergono particolari e sorprendenti rivelazioni dell’attacco del 6 gennaio 2021 al Congresso degli Stati Uniti. Il vicepresidente sapeva che la folla inferocita stava arrivando contro di lui. I servizi segreti portarono in rifugio Pence con la sua famiglia e rimase nascosto nel garage per 5 ore. Il vicepresidente Mike Pence si rifiutò di firmare e venne meno quindi all’ordine di Trump che gli aizzò i “Proud boys” contro.

Manifestazione Trump
Manifestazione Trump

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’assalto contro il vice di Trump: la prova del Tweet

Trump aveva fatto forti pressioni su Pence perché ribaltasse l’esito delle presidenziali che davano la vittoria al rivale democratico Joe Biden. L’ex inquilino della Casa Bianca ha fatto di tutto le settimane successive al voto per ribaltare la situazione anche con atti legali. Un parere legale che Pence giudicò incostituzionale e si rifiutò di firmare. “E’ un codardo e un robot”, lo ha appellato l’ex presidente Trump ora cercando di fare terra bruciata intorno a lui per un’eventuale candidatura.

“Mike Pence aveva un’occasione per essere grande. Aveva una possibilità di fare la storia ma non ha avuto il coraggio di agire. Mike aveva paura di qualunque cosa avesse paura”, ha detto, definendo il suo ex numero due come un “nastro trasportatore umano” per il suo ruolo di far avanzare il processo elettorale.

Il presidente ha poi definito l’indagine una “caccia alle streghe a senso unico”, ma questa terza udienza lo mette con le spalle al muro. Il Tweet delle 2.24 che invita la folla a marciare sul Campidoglio è una prova inconfutabile.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-06-2022


Covid, Ricciardi: pericolo “tempesta perfetta”

Pd ai grillini sulle armi all’Ucraina: “No testi alternativi”