La prima sfida concreta per il nuovo esecutivo sarà intervenire sul caro bollette e trovare misure adeguate e tempestive sui costi energetici.

Dopo il discorso programmatico per la fiducia alla Camera, oggi il governo sarà al Senato per la fiducia alla Camera Alta. Poi il nuovo esecutivo dovrà subito mettersi a lavoro e dare una prova di realtà di tutti gli obiettivi posti e promessi finora. Il problema più urgente su cui il governo Meloni dovrà intervenire è il caro bollette. Il governo Draghi ha già varato il decreto Aiuti ter ma molte misure sono in scadenza e per prolungarle il nuovo esecutivo provvederà con un decreto Aiuti quarter.

L’obiettivo di questo governo, come ha ribadito Giorgia Meloni, è proseguire sul percorso di Draghi e di quanto fatto finora e rafforzare le misure per aiutare imprese e famiglie a contrastare il caro bollette. Il nuovo esecutivo ha intenzione di ampliare la platea dei beneficiari delle misure adottate, come promesso in campagna elettorale. Anche se le risorse sono scarse. L’ultimo mese dell’anno è rimasto scoperto dal decreto Aiuti ter, per questo tocca al governo Meloni adottare nuovi provvedimenti.

Bollette
Bollette

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le prime mosse del governo Meloni

Sulle bollette, il nuovo governo vuole rafforzare il bonus sociale per le famiglie meno abbienti e renderlo automatico. Si vuole garantirlo a chi ha redditi più bassi. Poi verrà prorogato il credito di imposta per le imprese. In più il governo Meloni potrebbe avviare una moratoria sui distacchi delle utenze per facilitare chi è indietro con i pagamenti delle bollette e dare sei mesi di tempo senza che gli venga staccata la luce.

“Dobbiamo vedere la situazione dei conti pubblici, la priorità è affrontare il problema delle bollette e dopo quello c’è spazio per tutto il resto”, dice il ministro per i Rapporti con il Parlamento Luca Ciriani (Fdi) sulla legge di bilancio che sarà scritta in poche settimane ma che ha comunque il cammino tracciato dalle urgenze che impongono priorità come gas e luce. “Le risorse sono quelle che sono e i tempi strettissimi, gli interventi più complessi saranno fatti in seguito” dicono dal Mef.

Dalle opposizioni arrivano però le critiche al discorso di Meloni che non è stato chiaro su come intende procedere il nuovo governo sul tema delle bollette in modo concreto.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 26-10-2022


La gaffe di Giorgia Meloni, poi si scusa

Governo Meloni: fiducia alla Camera oggi si vota al Senato