Con l’aumento generalizzato dei prezzi è meglio un mercato libero o un mercato tutelato? Ecco le differenze nell’articolo che segue.

In seguito ai recenti aumenti generalizzati sui beni di prima necessità, nonché di carburanti ed energia elettrica, sorge spontanea una domanda: meglio un mercato tutelato oppure un mercato libero? Innanzitutto è fondamentale chiarire il significato di questi due termini.

Bollette

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Cosa si intende per mercato tutelato e per mercato libero

Una distinzione fondamentale tra i due tipi di contrattazione la si può evincere dalla formulazione del prezzo. Nel mercato libero sono le aziende stesse a decidere, in autonomia, il costo dell’energia. Mentre al contrario, nel mercato tutelato, il prezziario è definito dall’Arera, l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente.

In sostanza, la differenza tra i due tipi di contrattazione è che nel primo la tariffa è la stessa per tutte le imprese e i costi sono definiti dall’Autorità. Mentre nel secondo i clienti hanno la possibilità di scegliere e contrattare il prezzo stabilito dal fornitore.

Cosa cambia in bolletta?

Le differenze tra i due mercati possono essere evidenti anche in bolletta. Nella contrattazione tutelata, il prezzo delle bollette viene aggiornato dall’Arera trimestralmente. Ciò significa che i costi possono essere fissi per tre mesi. Al contrario, nel mercato libero, il costo può essere fisso per 12 o 24 mesi. In questo caso il prezzo dell’energia è riconoscibile e calcolabile.

Fondamentale dire che a partire dal primo gennaio 2024, il mercato tutelato scomparirà per quanto riguarda il calcolo dell’energia elettrica in bolletta. In questo panorama l’opzione della contrattazione tutelata sembri la più saggia. Difatti, il risparmio in bolletta avviene spesso grazie ai contratti a prezzo fisso. Nei contratti a prezzo fisso non viene modificata la tariffa in nessun caso, né qualora ci siano rialzi improvvisi né in caso di ribassi di mercato, opzione altamente improbabile in questo periodo.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 01-10-2022


Manovra finanziaria: rischiano Reddito di cittadinanza, Superbonus e taglio tasse

Gas, quanto costerà accendere i termosifoni quest’inverno?