La Fiaso lancia l’allarme agli ospedali per le stangate sulle bollette: “Rincari tra il 70% e il 98%, sarà un problema da affrontare”.

Allarme caro bollette anche per Asl e ospedali. A dichiararlo è la Federazione delle aziende sanitarie e ospedaliere che avverte le strutture sanitarie. L’aumento dei costi può arrivare dal 70% al 98%, una crescita che è raddoppiata da gennaio 2022. Nessuna preoccupazione però per i servizi ai cittadini, ma il personale rischia di essere tagliato fuori.

Bollette
Bollette

Si parla spesso di caro bollette per le famiglie e le imprese, ma in questo scenario anche le strutture sanitarie rischiano di dover affrontare una stangata di un miliardo di euro. A lanciare l’allarme è la Fiaso, la Federazione delle aziende sanitarie e ospedaliere, che spiega: “L’aumento dei costi che abbiamo documentato può arrivare dal 70% al 98% con un gradiente geografico che cresce andando dal Nord verso il Sud”.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’analisi dei dati

In base ad un’analisi condotta sulle bollette di luce e gas pagate da Asl e ospedali dall’inizio del 2022, “A inizio anno avevamo fatto una proiezione, pari al +30%, per questi rincari, ora a fronte di una serie di segnalazioni ed esperienze dirette stiamo registrando i dati che saranno oggetto di un approfondimento”. Così parla il presidente Giovanni Migliore per fare il punto della situazione.

Oggi, quel tasso dei rincari rilevato ad inizio anno è raddoppiato, un dato che provocherà ripercussioni sulle strutture sanitarie. L’argomento dovrà essere affrontato al Governo, infatti “in campagna elettorale abbiamo chiesto che le risorse per il Fondo sanitario diventino più stabili e non si scenda sotto l’8% del Pil”, spiega Migliore.

Rischi per i servizi ai cittadini?

Cosa ne sarà dei servizi erogati dai cittadini? Nessun rischio, come rassicura la Federazione. Il timore riguarda solo i tagli sul personale sanitario che quasi certamente gli ospedali si vedranno costretti a fare per fronteggiare le spese.

Il Governo nel decreto aiuti aveva stanziato 400 milioni per aiutare gli ospedali e le Asl su questo tema. “Un riconoscimento importante, ma se il trend di finanziamento del Ssn per il triennio prevede 2 miliardi in più per il Fondo sanitario, 1 miliardo sarà ‘consumato’ dall’aumento della bolletta energetica”, avverte Migliore.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-10-2022


“Lo Stato pagherà le bollette di dicembre di tutti i cittadini”: ecco dove è stata presa questa misura

Pil, Italia: nel 2022 a +3,2%, ma -0,2% nel 2023