La Chiesa francese ha deciso di vendere i propri beni per risarcire le vittime di pedofilia. Ecco tutti i dettagli.

PARIGI (FRANCIA) – La Chiesa francese ha annunciato la propria decisione di vendere i beni per risarcire le vittime di pedofilia. La scelta è stata comunicata dal monsignor Eric de Monulins-Beaufort durante l’Assemblea annuale dell’organismo che si è svolta a Lourdes.

Il vescovo ha annunciato anche che “se sarà necessario si potrà sottoscrivere un prestito per anticipare i bisogni delle persone coinvolte in questa vicenda“. I risarcimenti saranno decisi caso per caso da un organismo nazionale.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Chiesto l’aiuto al Papa

La situazione della Chiesa francese non è delle più semplici. Come precisato dall’Ansa, il vescovo in questo intervento ha confermato anche di avere avanzato una richiesta al Vaticano per aiutarli in questo percorso che si preannuncia sicuramente ricco di ostacoli.

L’incontro per iniziare il cammino è fissato il 9 dicembre a Roma. In questo colloquio i vertici della Chiesa transalpina spiegheranno a Francesco la situazione si cercherà di proseguire insieme per mettersi alle spalle questo periodo difficile e in attesa di dare vita al tribunale penale canonico interdiocesiano che dovrebbe prendere definitivamente il via nell’aprile 2022. Si tratta di un passaggio sicuramente fondamentale per superare il periodo complicato.

Papa Francesco
Papa Francesco

Il pugno duro di Bergoglio contro la pedofilia

Bergoglio ha sempre usato il pugno duro nei confronti della pedofilia e sicuramente sarà in prima linea anche in questo lungo percorso che la Francia si appresta ad iniziare per mettersi alle spalle il momento difficile e lo scandalo che ormai da tempo sta tenendo piede in questo Paese.

La Chiesa ha garantito la propria intenzione di vendere i beni per risarcire tutti i beni. Si tratta solo di un primo passo visto che ben presto dovrebbe iniziare il processo nei confronti dei preti autori di queste violenze.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 08-11-2021


Coronavirus, Figliuolo: “Presto abbasseremo l’età per le terze dosi”

Dramma in Niger, incendio in una scuola: almeno 26 morti