Caso Diciotti, Salvini gela Di Maio: “Decido io”

Matteo Salvini prende le distanze da Di Maio e specifica: “Nessuna telefonata da parte sua, ho deciso io”.

Torna a inasprirsi il confronto a distanza tra Matteo Salvini Luigi Di Maio. Nelle scorse ore il vicepremier pentastellato aveva fatto sapere di aver contattato il collega leghista invitandolo ad abbassare i toni della disputa con la magistratura. In effetti dopo la reazione iniziale il leader del Carroccio aveva fatto un deciso passo indietro dicendosi pronto e disposto a collaborare.

Matteo Salvini non divide i meriti: “Nessuna telefonata, ho deciso io”

Matteo Salvini però ha voluto precisare di non aver ricevuto alcuna telefonata da Di Maio e di aver agito in maniera autonoma in ogni sua azione e dichiarazione: “No, non ho ricevuto nessuna telefonata. Ho tanti difetti, ma decido con la mia testa“. Il numero uno della Lega è sembrato infastidito dalla posizione assunta da Di Maio che ha voluto presentarsi come paciere tra Salvini e la magistratura.

Matteo Salvini

Matteo Salvini: “Da parte mia nessun attacco alla magistratura”

Ai microfoni di Rtl Salvini ha voluto inoltre chiarire di non aver in alcun modo attaccato la magistratura o criticato l’operato dei giudici: “Non ho fatto né un attacco alla Magistratura il giorno prima, né una retromarcia il giorno dopo – ha puntualizzato Salvini come riportato dall’Ansa. Mi sono semplicemente detto sorpreso che una procura siciliana, con tutti i problemi di mafia che ci sono in Sicilia, stia dedicando settimane di tempo a indagare me, ministro dell’Interno, che ho fatto quello che ho sempre detto che avrei fatto e cioè bloccare le navi. È una decisione politica“.

Fonte foto copertina: https://www.facebook.com/NoiconSalviniUfficiale/

ultimo aggiornamento: 10-09-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X