Fondi Lega, Fanpage apre il caso Durigon dopo l’inchiesta giornalistica. Tensioni nella maggioranza.

Si è aperto come un fulmine a ciel sereno il caso Durigon, sottosegretario al Mef della Lega registrato dalle telecamere di Fanpage mentre assicura che le indagini sui fondi della Lega non preoccupano perché sono condotte da un generale “che abbiamo messo noi“. Noi chi? E qui si apre il caso che imbarazza la maggioranza di governo, anche perché Durigon ha un incarico in un Ministero che ha un ruolo centrale nella messa a punto del Pnrr. Quelle intercettate nel video sono dichiarazioni frammentarie attraverso le quali non è possibile ricostruire un quadro né tantomeno muovere accuse, come invece è accaduto. Sicuramente l’inchiesta di Fanpage.it ha fatto rumore e dal Movimento 5 Stelle è arrivata una richiesta di spiegazioni al Ministro Franco, titolare del Mef.

Fondi Lega, il caso Durigon, “Il Generale lo abbiamo messo noi”. L’inchiesta di Fanpage

Registrato e ripreso da una telecamera nascosta, Durigon assicura che le indagini sui fondi della Lega non rappresentano una preoccupazione. Perche? “Quello che indaga della guardia di finanza […] il generale […] lo abbiamo messo noi“.

Il caso Durigon nasce da una inchiesta condotta dal team di Fanpage.it, che ha portato alla ribalta il caso dei fondi della Lega ma non solo.

“Lascia perdere, sono i giornali, fidati di me”, afferma Durigon parlando dell’indagine sui tre commercialisti vicini alla Lega.

Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

Ipotesi dimissioni per il sottosegretario della Lega

L’inchiesta di Fanpage.it evidentemente ha scosso la maggioranza che ora si interroga sul da farsi. Stando alle indiscrezioni che circolano nelle Capitale non si esclude che il caso possa avere ripercussioni. E non si escludono le dimissioni del sottosegretario leghista, come riferito dall’Huffpost. Un’altra ipotesi al vaglio sarebbe quella della mozione di sfiducia. Intanto il Movimento 5 Stelle ha chiesto chiarimenti al ministro dell’Economia Franco.

Durigon si muove per vie legali

Il sottosegretario della Lega non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali dopo la pubblicazione dell’inchiesta ma, come riferito dall’Ansa, ha deciso di muoversi per vie legali presentando querele legate al caso.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 29-04-2021


Incidente sul lavoro nel cantiere Amazon ad Alessandria: un morto e cinque feriti

Tentata rapina nel Cuneese, è indagato il gioielliere che ha sparato ai malviventi