Caso Huawei, Microsoft segue l’esempio di Google

Il caso Huawei continua a far discutere. Microsoft ha deciso di adeguarsi alla linea americana. Ritirati i laptop dal negozio online.

WASHINGTON (STATI UNITI) – Dopo Google anche Microsoft ha deciso di adeguarsi alla linea decisa dal governo americano su Huawei. L’azienda statunitense – come riportato da AdnKronos – ha iniziato a non accettare più gli ordini dal gruppo cinese e tolto dai suoi negozi online i laptop. Al momento non c’è stata nessuna comunicazione ufficiale sulla vicenda ma le indiscrezioni sembrano confermare questa scelta destinata a creare non diverse polemiche.

Il gruppo di Redmond è il secondo che applica una linea dura contro Huawei. In precedenza era stato Google a vietare l’utilizzo del suo sistema operativo Android sugli apparecchi commercializzati dall’azienda cinese. Non è escluso che in futuro altre società americane decidano di seguire la linea decisa dalla Casa Bianca con l’inserimento della multinazionale orientale tra i problemi alla sicurezza nazionale.

Huawei
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/HuaweiMobileIT

Microsoft duro contro Huawei che si difende: “Restrizioni basate su accuse infondate”

Le restrizioni non sono piaciute a Huawei che con il deputy chairman, Ken Hu, respinge tutte le accuse: “Le decisioni prese sono basate su accuse infondate che mirano a ostacolare i nostri rapporti commerciali. La scelta di Google può avere delle gravi ripercussioni in Europa, dove circa tre quarti degli utilizzatori di smartphone si affidano ad un dispositivo basato su Android. E su questo mercato noi deteniamo circa il 20% del totale“.

Tutto ciò – continua – costituisce un precedente pericoloso. Non solo è in contrasto con i valori della comunità imprenditoriale ma ostacola la concorrenza legale sul mercato. Inoltre queste vicende potrebbero coinvolgere qualsiasi settore e azienda“. “Non c’è bisogno – conclude – di erigere altre barriere perché, come la storia ci insegna, comportano solo esperienze dolorose. Noi vogliamo collaborare per realizzare un ecosistema globale integrato che possa aiutarci a promuovere un’innovazione tecnologica“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/pg/HuaweiMobileIT

ultimo aggiornamento: 25-05-2019

X