La Wta sul caso Peng Shuai: pronti a cancellare le competizioni in programma in Cina se non si dovesse fare chiarezza sulle accuse dell’ex tennista.

Il caso Peng Shuai, dopo il silenzio iniziale, sta assumendo una notevole portata a livello internazionale, soprattutto dopo che la Wta ha preso fermamente posizione facendo sapere di essere pronta a cancellare le manifestazioni in programma in Cina nel caso in cui non si faccia chiarezza sulle accuse dell’ex campionessa di tennis e sulla sua scomparsa.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

La denuncia e la scomparsa di Peng Shuai

Ad inizio novembre l’ex campionessa di tennis aveva accusato con un post condiviso sui social l’ex vicepremier cinese di averla violentata. Il post è stato oscurato e si è messa subito in moto la macchina della censura. Non solo la notizia non è stata riportata dai media, ma in Cina sono stati oscurati i risultati della ricerca in rete per gli argomenti legati o riconducibili all’episodio. Per intenderci, sono stati oscurati anche i risultati di ricerca della parola tennis, almeno stando a quanto segnalato.

Subito dopo la denuncia, l’ex tennista è sparita nel nulla. Poi la tv di stato ha pubblicato una mail attribuita a Peng Shuai. Una mail nella quale assicurava di stare bene e ritrattava le accuse a carico dell’ex vicepremier. E la pubblicazione della mail ha solo alimentato la preoccupazione sulle sorti dell’ex campionessa.

Tennis Wimbledon
Tennis Wimbledon

Wta, Pronti a cancellare le competizioni in Cina

La Wta ha preso fermamente posizione chiedendo chiarezza sull’accusa di Peng Shuai e sulle condizioni di salute dell’ex tennista. La Wta ha inoltre minacciato di cancellare le competizioni in programma in Cina nel caso in cui non si dovesse fare chiarezza sulla vicenda.

Siamo pienamente preparati a ritirare le nostre attività e ad affrontare tutte le complicazioni che ne seguiranno“, ha dichiarato Steve Simon, numero uno della Wta. “Le accuse di stupro sono più importanti degli affari“, ha aggiunto.

All’appello della Wta si sono uniti anche diversi tennisti, che hanno chiesto garanzie sulle condizioni di salute dell’ex campionessa.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 19-11-2021


Coronavirus, due Regioni rischiano il passaggio in zona Gialla

Osaka, “Preoccupata per Peng Shuai”