Caso Ruby, le dichiarazioni di Silvio Berlusconi su Imane Fadil

Caso Ruby, Berlusconi: Imane Fadil? Mai conosciuta

L’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha espresso il proprio rammarico per la morte di Imane Fadil me chiarisce: Io non l’ho mai conosciuta.

Il caso Ruby si tinge di giallo dopo la morte sospetta di Imane Fadil, su cui le autorità hanno deciso di indagare sospettando che sia stata uccisa volontariamente. La ragazza è venuta alla ribalta proprio in occasione del caso Ruby, dove ha ricoperto il ruolo di testimone chiave dell’accusa. Stando alle prime analisi la giovane, che avrebbe fatto sapere di temere per la propria sicurezza.

Silvio Berlusconi sulla morte di Imane Fadil: Non ho mai conosciuto questa persone. Le sue dichiarazioni mi sono sembrate inventate e assurde

Rispondendo alle domande dei giornalisti, Silvio Berlusconi ha commentato la notizia della morte di Imane Fadil ma soprattutto la scelta delle autorità di indagare sul decesso della giovane:

“Spiace che muoia sempre qualcuno di giovane. Non ho mai conosciuto questa persona e non le ho mai parlato. Quello che ho letto delle sue dichiarazioni mi ha fatto sempre pensare che fossero tutte cose inventate e assurde“.

SILVIO BERLUSCONI Gattuso
SILVIO BERLUSCONI

Caso Ruby, la Procura di Milano indaga per omicidio volontario

La Procura di Milano ha aperto un’inchiesta ipotizzando l’omicidio volontario come causa del suo decesso

Fadil è stata testimone chiave dell’accusa in occasione dei processi legati al caso Ruby.

La ragazza si era inoltre costituito come parte civile nei processi Ruby bis, quello contro Emilio Fede, Nicole Minetti e Lele Mora, ex agente dei vip.

Secondo le ipotesi investigati, Fadil, considerata come fonte attendibile, aveva frequentato la villa di Berlusconi ad Arcore in diverse occasioni, portata la prima volta proprio da Lele Mora.

ultimo aggiornamento: 17-03-2019

X