Luce sul caso Siri, intercettazioni in auto e in villa?

Caso Siri, confermata l’esistenza della prima intercettazione. Secondo alcuni organi di stampa ci sarebbero altre registrazioni legate al sottosegretario leghista.

Luce sul caso Siri. Sono state depositate al Tribunale del Riesame di Roma le carte con l’intercettazione ambientale che riguarda il sottosegretario della Lega. Stando a quanto riferito da alcuni giornali sembra che esisterebbero altri audio in cui si farebbe riferimento al senatore del Carroccio.

Caso Siri, altre intercettazioni sul sottosegretario della Lega? Le indiscrezioni della stampa

Stando a quanto riferito da alcuni quotidiani, le intercettazioni sarebbero addirittura quattro o forse cinque non ancora depositate agli atti.

I magistrati, alla luce anche della delicata situazione politica che circonda la vicenda, hanno optato per il massimo riserbo facendo trapelare poche informazioni alla stampa, in costante pressing sulle autorità competenti nella speranza di ottenere informazioni utili di prima mano.

Sciolti dunque i dubbi sull’effettiva esistenza dell’audio. Alcuni quotidiani nei giorni scorsi avevano smentito che potesse esistere un’intercettazione direttamente riconducibile a Siri.

Armando Siri
fonte foto https://www.facebook.com/ArmandoSiri/

Il contenuto della registrazione su Armando Siri

Non è chiaro al momento quale possa essere il contenuto della registrazione ambientale.

Quelle fatte fino a questo momento sono solo ipotesi che verranno confermate o smentite solo nel corso delle indagini,

Sembra che nella registrazione si faccia riferimento a una somma di denaro elargita – o almeno promessa – a Siri in cambio di un suo intervento o impegno per l’approvazione di provvedimenti per agevolare aziende impegnate nel campo dell’eolico. Sarebbero confermati anche i contatti con Arata, imprenditore in odore di mafia

ultimo aggiornamento: 28-04-2019

X