Le cause della morte del Principe Filippo. Il consorte della Regina Elisabetta è morto di vecchiaia all’età di novantanove anni.

Sono state rese note le cause della morte del Principe Filippo. I tabloid hanno pubblico il certificato dello staff medico della Famiglia Reale che ha seguito il Principe anche nelle sue ultime ore. In base al certificato ufficiale, registrato a quattro giorni di distanza dal funerale, il decesso è avvenuto per vecchiaia.

Le cause della morte del Principe Filippo

In base ai documenti pubblicati dai tabloid, il Principe Filippo, morto lo scorso 9 aprile, è venuto a mancare per età, o meglio per vecchiaia. Old Age, recita il certificato nel quale sono specificate le cause del decesso. Secondo quanto riferito dai media, il certificato è stato registrato a quattro giorni di distanza dal funerale, che si è svolto nella giornata del 13 aprile.

Principe Filippo
Principe Filippo

La morte di vecchiaia

Il Principe Filippo è morto all’età di 99 anni a diversi giorni di distanza dalle dimissioni dall’ospedale dopo un lungo ricovero che sarebbe avvenuto per problemi cardiaci. Il decesso è avvenuto quindi per vecchiaia e non a causa di malattie o complicazioni legate a traumi specifici. Inizialmente si era ipotizzato che la morte fosse in qualche modo collegata con le cause che avevano portato al ricovero del Principe. In Gran Bretagna la morte per vecchiaia è riconosciuta e può essere trascritta nei documenti ufficiali. La morte di vecchiaia viene considerata valida a partire dagli 80 anni, ovviamente in presenza di un quadro clinico che attesti che il decesso non è avvenuto per una causa specifica.


Aumentano i casi di operatori sanitari contagiati anche dopo il vaccino

Pfizer e Moderna, richiamo dopo 42 giorni. Le indicazioni del Cts