Cesare Cadeo è morto all’età di 72 anni. Nato a Milano il 2 luglio 1946, è stato un volto noto della televisione.

MILANO – Cesare Cadeo si è spento nella serata di giovedì 4 aprile 2019. Il famoso giornalista, volto noto della tv, era nato a Milano il 2 luglio 1946. Lascia la moglie Lella e i tre figli Alessandra, Filippo e Caterina.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

La carriera

Cesare Cadeo, laureato in Giurisprudenza e giornalista, entrò in Canale 5 nel 1981. Nell’anno successivo compare in Gol, condotto da Enzo Bearzot, e Superflash, condotto da Mike Bongiorno.

La sua esperienza in ambito sportivo continua con le trasmissioni Record, Super Record e Calciomania, condotto con Paola Perego e Maurizio Mosca su Italia 1. A metà anni ’90 partecipa a Mai dire Gol, programma della Gialappa’s Band, nelle vesti di surreale inviato in una finta edicola. E’ stato inoltre conduttore di molte televendite, in particolare nelle reti Mediaset.

Professionista eclettico, nel corso della sua carriera ha conquistato il cuore dei telespettatori che ne giorno della sua morte lo hanno ricordato con grande affetto.

Tifoso rossonero

Cesare Cadeo è stato noto per essere un grande tifoso del Milan. Tanto da condurre diverse presentazioni della stagione dei club rossonero, in particolare quella del 1986, la prima targata Berlusconi, all’Arena Civica di Milano.

Impegno politico

Dal 1999 al 2004 ha ricoperto l’incarico di Assessore allo Sport per la Provincia di Milano, nella giunta di Ombretta Colli.

Il problema nel 2000: la malattia di Cesare Cadeo

Nel 2000 Cesare Cadeo ha avuto un’ischemia ed ora ha due gancetti che lo aiutano a tenere le arterie aperte, ha visto la morte da vicino e da quel momento ha considerato la vita in un altro modo.


https://www.youtube.com/watch?v=a2Chz7WOh2A

Riproduzione riservata © 2021 - NM

milan

ultimo aggiornamento: 05-04-2019


Incidente aereo in Etiopia, eseguite procedure esatte dai piloti

Migranti, il sindaco di Palermo offre il porto alle Sea Eye. Scontro con Salvini