Juventus-Chelsea, Allegri in conferenza stampa: “Ramsey è ancora out. Contro i Blues ci vorrà una partita tecnica”.

TORINO – Vigilia di Juventus-Chelsea per Massimiliano Allegri. Il tecnico bianconero in conferenza stampa ha presentato tutte le insidie di questo big match di Champions League.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Juventus-Chelsea, la conferenza stampa di Massimiliano Allegri

In conferenza stampa il tecnico bianconero si è soffermato sulle assenze in attacco. “Ho le idee confuse – ha detto Allegri riportato da tuttomercatoweb.comdeciderò solamente dopo la rifinitura […]. Vi posso dire che giocano Szczesny, Locatelli e Alex Sandro. Rabiot è recuperato, mentre Ramsey ancora no […]. Dobbiamo fare una partita tecnica, loro sono una squadra molto forte […]“.

Per l’allenatore toscano un passaggio anche sui singoli: “Danilo ci sarà ma non so il ruolo. Arthur ancora non è al massimo e speriamo di averlo presto a disposizione. Rabiot è molto forte […]. Le differenze nelle carriere dei giocatori passa da quello che hanno nella testa […]. Se io fossi in lui mi sarei arrabbiato molto. In questi due anni ha segnato davvero poco. Non esiste […]. In questa stagione dovrà sicuramente migliorare su questo […]. Chiesa? Mi aspetto quello che sta facendo ora ..]. E’ nella condizione di non essere più il ragazzo che tutto quello che fa va bene. Non può sbagliare più […]“.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Le dichiarazioni di Chiellini

In conferenza stampa anche Chiellini. Il centrale ritrova Lukaku: “E’ limitante parlare solamente di una sfida tra noi due […]. Hanno anche giocatori sicuramente forti come Havertz e Werner e dovremo essere attenti a creare più situazioni possibili per fermare Romelu in primis. L’hanno pagato tanto ed è andato a rinforzare i campioni d’Europa“.

Il difensore ha parlato anche della Champions: “In questa partita affrontiamo una squadra abituata a vincere, ma con le grandi magari fa fatica. Sicuramente ci sono ritmi e fisicità più importanti rispetto al nostro campionato. Però rispetto alla Premier la qualità dei giocatori fa la differenza“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news Juventus

ultimo aggiornamento: 28-09-2021


Mondiali ogni due anni, il mondo del calcio verso la rivoluzione?

Accordo Uefa Conmebol, nasce la nuova Supercoppa: Italia-Argentina a giugno