Ritorna la Champions League con i primi ritorni degli ottavi di finale, queste le partite in programma e dove vederle.

Ritorno degli ottavi di finale di Champions League, ecco la prima parte dei ritorni che cominceranno a dare responsi definitivi. Nella serata di oggi prenderanno il via i match di ritorno, che proseguiranno poi mercoledì 9 e nella settimana successiva.

Ad aprire il grande spettacolo della Champions saranno Liverpool-Inter e Bayern Monaco-Salisburgo, terminate all’andata con la vittoria degli uomini di Klopp sui nerazzurri per 2-0 ed il pareggio tra i bavaresi e i giovani austriaci per 1-1. Mercoledì sarà invece il giorno dello scontro tra Real Madrid-Psg (all’andata 1-0 in favore dei francesi con una rete fantastica di Mbappé) e Manchester City-Sporting Lisbona (5-0 degli uomini di Guardiola nella partita di andata).

La Juventus, invece è rimasta ancora in corsa nella competizione, scenderà in campo mercoledì 16 marzo ospitando all’Allianz Stadium il Villarreal. La gara di andata, per i bianconeri, si è conclusa sul punteggio di 1-1 con la rete di Vlahovic.

Champions League
Champions League

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il programma degli ottavi di finale

Champions League, le partite di ritorno degli ottavi di finale:

Bayern Monaco-Salisburgo (andata 1-1)
Liverpool-Inter (andata 2-0)
Manchester City-Sporting Lisbona (andata 5-0)
Real Madrid-Psg (andata 0-1)
Manchester United-Atletico Madrid (andata 1-1)
Ajax-Benfica (andata 2-2)
Juventus-Villarreal (andata 1-1)
Lilla-Chelsea (andata 0-2)

Il programma di questa settimana:

martedì 8 marzo ore 21: Bayern Monaco-Salisburgo (Mediaset Infinity)
martedì 8 marzo ore 21: Liverpool-Inter (Canale 5)
mercoledì 9 marzo ore 21: Manchester City-Sporting Lisbona (Mediaset Infinity)
mercoledì 9 marzo ore 21: Real Madrid-Psg (Amazon Prime Video)

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news

ultimo aggiornamento: 08-03-2022


Milan, Inter e Napoli: ecco la classifica avulsa

Dopo il Chelsea trema anche l’Everton: i legami con la Russia