Scopriamo Carlo Ratti, architetto conosciuto a livello internazionale, direttore del Senseable City Lab del MIT di Boston.

Carlo Ratti è persona conosciuta a livello internazionale quale ingegnere, architetto e urbanista, persona brillante ed esperta del settore dell’innovazione, del design e dell’integrazione della tecnologia nell’urbanistica. Andiamo alla scoperta della sua formazione accademica, del suo percorso professionale e anche della sua vita privata.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La biografia e la carriera dell’architetto Carlo Ratti

Nato nella città piemontese di Torino il 7 gennaio del 1971, l’architetto ed ingegnere Ratti consegue la laurea presso il Politecnico di Torino e in seguito presso l’Ecole Nationale des Ponts et Chaussées di Parigi. Successivamente ottiene anche il master in Philosophy e PhD in Architettura presso l’Università di Cambridge. Dall’anno 2000 ricopre il ruolo di Fulbright fellow al Massachusetts Institute of Technology, ricoprendo la dirigenza del MIT Senseable City Lab. Portavoce di una architettura che percepisce e risponde, si occupa dell’ambiente edificato cittadino usando nuovi modelli di dispositivi elettronici, che trasformano la modalità attraverso cui si possono descrivere le città, diventando così uno dei pionieri delle città intelligenti, mantenendo però sempre un volto umano delle tecnologie urbane, un potenziamento non solo tecnologico ma sociale.

Diversi i suoi lavori e progetti di architettura e design diventati celebri, alcuni anche inclusi all’interno della lista di Fast Company, che lo nomina quale uno dei 50 designer più influenti in America. L’architetto Ratti è anche membro del Consiglio Italiano del Design, presente in diversi eventi, iniziative e dibattiti internazionali riguardo innovazione e design, collaborando con diverse riviste e testate giornalistiche, tra cui New York Times e La Stampa. Nel 2022 prende parte quale esperto del settore al Festival Green and Blue nella città di Milano.

Carlo Ratti: la vita privata

Purtroppo non si conoscono i dettagli in merito alla vita privata, alla situazione sentimentale e ai guadagni economici dell’architetto del MIT. Ratti infatti sembra essere una persona abbastanza riservata che non ama condividere notizie in merito alla sua sfera privata. L’urbanista non è presente sui principali social network con nessun account privato attivo, ma solo tramite la pagina Instagram Carlo Ratti Associati.

3 curiosità in merito all’architetto ed urbanista italiano

  • Forbes lo ha inserito tra i “Names you need to know” e Wired tra le 50 persone che cambieranno il mondo.
  • Ratti ha insegnato presso il Politecnico di Torino, l’Ecole Nationale des Ponts et Chaussées, la Harvard University, lo Strelka Institute e il MIT.
  • I suoi progetti Digital Water Pavillon e Copenhagen Wheel sono inseriti nella lista di Migliori invenzioni dell’anno all’interno della rivista Time, nell’anno 2007 e 2014.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 09-06-2022


Chi è Camille Vasquez, avvocata difensore di Johnny Depp

Chi è Dmitrij Medvedev, ex presidente russo