Gina Lollobrigida è un’attrice di livello mondiale, il volto storico della televisione che ha fatto il giro del mondo.

Carattere ambizioso, determinato e non incline ai compromessi, Gina Lollobrigida è da sempre soprannominata La Lollo. Una tra le più autorevoli e significative attrici nella storia del cinema, è stata anche una sex symbol degli anni 50 e 60 a livello internazionale. È una delle poche attrici italiane ad aver recitato in numerosi film americani che l’hanno resa celebre in tutto il mondo, facendola diventare una diva a Hollywood.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Gina Lollobrigida: biografia

Gina Lollobrigida, nome d’anagrafe Luigia Lollobrigida, è nata a Subiaco, in provincia di Roma, il 4 luglio del 1927. Figlia di Giovanni Lollobrigida, un produttore di mobili che perse le sue proprietà a causa di un bombardamento angloamericano. La madre invece era Giuseppina Mercuri.

Nel 1944, la famiglia si trasferì a Roma dove Gina frequentò l’Istituto di belle arti. Nella primavera del 1947 partecipò all’ultimo momento al concorso di Miss Roma. Non aveva nemmeno un vestito adatto, ma si classificò seconda.

Gina Lollobrigida
Gina Lollobrigida

Gina Lollobrigida: carriera professionale

Ad appena 17 anni interpretò il ruolo di Corinna nella commedia Santarellina di Eduardo Scarpetta, per la regia di Luigi Tenneroni al Teatro della Concordia di Monte Castello di Vibio, il più piccolo teatro all’italiana del mondo. Nel 1947 fu protagonista in uno dei primi due fotoromanzi italiani: Nel fondo del cuore, pubblicato a puntate sulla rivista Sogno.

La sua carriera iniziò prima come comparsa e controfigura, e successivamente con piccoli ruoli di contorno nei popolari film operistici dell’immediato dopoguerra. Tra i suoi primi successi ci sono: Campane a martello nel 49, Achtung! Banditi!, nel 51, Fanfan la Tulipe nel 52. Acquistò ancora più popolarità con Altri tempi.

Dai primi anni cinquanta diventò protagonista di produzioni internazionali hollywoodiane come Il tesoro dell’Africa nel 53, con Humphrey Bogart e Jennifer Jones; Il maestro di Don Giovanni e La donna più bella del mondo nel 55. Nel corso degli anni recitò in numerosi film nazionali e internazionali.

Negli anni 70 interpretò la Fata Turchina nelle avventure di Pinocchio di Luigi Comencini, qui arrivò al culmine della popolarità e da questi anni iniziò a diradare le apparizioni sugli schermi per dedicarsi principalmente alla fotografia. Ha fotografato, tra gli altri, Paul Newman, Salvador Dalí, Henry Kissinger, David Cassidy, Audrey Hepburn. Ha pubblicato dei libri reportage, tra cui l’intervista a Fidel Castro, e si dedicò anche alla scultura con esposizioni in tutto il mondo.

Gina Lollobrigida: vita privata

Nel gennaio 1949 sposò il medico sloveno Milko Škofič, che prestava servizio fra i profughi temporaneamente alloggiati a Cinecittà. I due ebbero un figlio, Andrea Milko Škofič ed anni dopo un nipote, Dimitri, nato nel 1994. Nel 1971 i due divorziarono dopo essersi separat da circa 5 anni.

Nell’ottobre 2006 dichiarò alla rivista spagnola ¡Hola! l’intenzione di sposarsi, con l’imprenditore spagnolo Javier Rigau: lei ha 79 anni, lui 45. Il loro matrimonio non fu celebrato perché l’imprenditore ruppe il fidanzamento, a causa di diversi scandali. Il suo allontanamento avvenne tramite una lettera dell’avvocato nella quale precisava che “la amerà e la rispetterà sempre” Il 26 marzo 2011 il quotidiano spagnolo El Mundo diffuse la notizia di un matrimonio segreto tra i due. In seguito, la Lollobrigida dichiarò di essere stata sposata con l’inganno attraverso una falsa procura da lei firmata e la vicenda arrivò in tribunale.

3 curiosità

  • Dopo il trasferimento a Roma, la sua famiglia non era più benestante, quindi per mantenersi gli studi, Gina, vendeva delle caricature disegnate col carboncino e posava per i primi fotoromanzi, con lo pseudonimo di Diana Loris.
  • Nel 1996 riceve il David di Donatello alla carriera.
  • Nel maggio del 2018, a 91 anni, Gina rivelò al giornale Libero di essere stata vittima di stupro quando era ancora diciottenne e vergine, nel 1945. Il colpevole fu un noto calciatore della Società Sportiva Lazio, che l’attrice non volle denunciare né vuole divulgarne l’identità.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 17-08-2022


José Luis Palomino, chi è il difensore dell’Atalanta

Chi è Alfonso Signorini, il conduttore del Grande Fratello Vip