Alla scoperta della vita e della carriera del famoso cantautore italiano Jovanotti: dagli inizi fino al successo.

Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, è uno dei cantanti più famosi italiani. La sua carriera inizia negli anni 80, nel corso degli anni sperimenta una serie di stili musicali e ambiti professionali tra i più disparati, dal rapper al cantautorato, diventa uno dei massimi esponenti italiani. Si espone anche a livello sociale, umano e politico.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Jovanotti: biografia

 Lorenzo Cherubini, pseudonimo Jovanotti, è nato a Roma, il 27 settembre del 1966. Genitori toscani originari di Cortona. Mario Cherubini, il padre, era membro del Corpo della gendarmeria dello Stato della Città del Vaticano, e la madre era Viola Cardinali. A Roma ha studiato presso il liceo Malpighi.

Jovanotti
Jovanotti

Jovanotti: carriera professionale

La sua carriera inizia negli anni ottanta, quando Claudio Cecchetto scopre il suo talento e decide di investire su di lui. Muove i suoi primi passi come Dj nel 1980 e inizia in seguito a fare il disc jockey anche per la discoteca Tuchulcha di Cortona.

Il vero esordio musicale avviene nell’aprile del 1987, con il singolo Walking, a cui segue Reggae 87, entrambi pubblicati dalla Full Time Records. Nel 1988 pubblica il singolo di grande successo, È qui la festa?, seguito dal suo primo album, Jovanotti for President, contenente il singolo Gimme Five, e partecipa come unico artista italiano alla compilation di Radio Deejay Deejay rap. Nel settembre dello stesso anno viene invitato al Festivalbar come ospite d’onore.

Con l’arrivo degli anni 90 realizza l’album Giovani Jovanotti. Partecipa come ospite fisso allo show Fantastico condotto da Pippo Baudo. Nel 91 pubblica Una tribù che balla.

Nel 1992 realizza Cuore in memoria di Giovanni Falcone, un brano destinato all’airplay e mai pubblicato su disco. Tra i più grandi successi di quest’annata c’è Penso positivo, con cui gareggia nel MTV Europe Music Awards del 1995 nella categoria Miglior videoclip dell’anno, arrivando terzo. Nel 95 esce il singolo L’ombelico del mondo, con il quale partecipa anche agli MTV EMAwards del 1997 a Rotterdam. Nello stesso anno scrive con Zucchero Fornaciari il brano Alleluja, contenuto nell’album Spirito DiVino.

Nel 98, dopo la nascita della figlia, fa uscire il singolo Per te, una ninna nanna in cui racconta la sua gioria per questa nascita. Nel 99 esce Un raggio di sole, con vince il Festivalbar e nel 200 partecipa a Sanremo con il brano Cancella il debito.

L’inizio del 2000

Nel 2002, esce Lorenzo 2002 – Il quinto mondo, con la canzone d’amore Ti sposerò. Nello stesso anno emerge anche il suo impegno politico e sociale con Salvami. All’album Buon sangue, uscito nel 2005, collaborano anche Edoardo Bennato, i Planet Funk e Danilo dei Negramaro, che balza al primo posto in classifica.

Con l’inizio del 2010 esce Baciami ancora, con cui vince il David di Donatello come migliore colonna sonora originale dell’omonimo film. I seguenti dieci anni sono un continuo successo fatto di singoli, album ed eventi pubblici che fanno il giro d’Europa. Escono alcuni dei pezzi più famosi tra cui: le tasche piene di sassi; A Te; Tutto l’amore che ho; Il più grande spettacolo dopo il Big Bang.

Jovanotti
Jovanotti

Nel dicembre del 2021 pubblica il singolo La primavera, insieme all’EP omonimo. Nel 2022 scrive e compone il brano Apri tutte le porte, presentato da Gianni Morandi al 72º Festival di Sanremo.

Jovanotti: vita privata

Jovanotti è noto per aver avuto una relazione con Rosita Celentano, negli anni 80 che partecipa anche come sua partner nel videoclip de La mia moto. Il 6 settembre 2008 ha sposato Francesca Valiani, che ha conosciuto tramite la sorella Anna, con la quale conviveva da parecchi anni. I due hanno una figlia, Teresa Lucia, nata il 13 dicembre 1998. Jovanotti ha un profilo su Instagram seguito da più di 2 milioni di followers, uno su Facebook e uno su Twitter.

Quanto guadagna Jovanotti?

Lo stipendio di Jovanotti deriva principalmente dagli introiti provenienti dai diritti d’autore. Secondo le fonti online, sarebbe arrivato a guadagnare una cifra pari a circa 750mila euro in un anno.

3 curiosità

  • Ha passato l’adolescenza nella città di Cortona, in provincia di Arezzo, dove gli è stata conferita la cittadinanza onoraria.
  • inizialmente il nome d’arte che scelse era Joe Vanotti, ma il tipografo a cui fu commissionata la locandina promozionale scrisse per sbaglio Jovanotti. Decise da quel momento di tenere il nome.
  • Il brano Salvami, dedicato ai temi del pacifismo e della globalizzazine, è stato citato all’inizio del libro Lettere contro la guerra di Tiziano Terzani.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-08-2022


Chi è la ginnasta olimpionica azzurra Carlotta Ferlito

Oliver Blume, il nuovo Presidente del Gruppo Volkswagen