Cosa si sa dell’imprenditore ed oligarca russo Oleg Tinkov, che nel 2022 si è schierato contro la guerra in Ucraina.

L’oligarca russo Oleg Tinkov si è dedicato fin dai tempi degli studi universitari al mondo dell’imprenditoria. Nel suo percorso lavorativo ha dato vita a diversi progetti, dalla rete di negozi del settore dell’elettronica al marchio di fabbriche di alimenti surgelati Daria, fino alla Tinkoff Bank. Scopriamo cosa si sa sulla brillante poliedrica carriera imprenditoriale dell’imprenditore russo Oleg e anche qualcosa in merito alla sua vita privata.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Oleg Tinkov: la biografia

Nasce il 25 dicembre del 1967, nel villaggio di Polysayevo, nel distretto di Leninsk-Kuznetsk dell’oblast di Kemerovo, Russia. Ha frequentato l’Istituto Mining e successivamente l’Università della California, Berkeley.

La carriera imprenditoriale di Oleg Tinkov

Nel 1992 Oleg comincia il commercio all’ingrosso di elettronica proveniente da Singapore, registrando una società a responsabilità limitata Petrosib, a San Pietroburgo. Le merci che arrivavano nella città, calcolatrici, videoregistratori e televisioni, venivano poi rivendute con un ricarico maggiore. Passò poi al trasporto di container. Due anni dopo Petrosib apre il suo primo negozio sotto l’etichetta Sony e grazie al successo della vendita al dettaglio aprirono presto altri punti vendita, che Tinkov riunì sotto il nome di Technoshock. Nel 1996 il fatturato è raddoppiato, raggiungendo i 40 milioni di dollari.

Oltre a Technosjock l’imprenditore russo apre anche una rete di negozi di musica Music Shock e successivamente ha lanciato anche diversi prodotti di cibi surgelati prodotti con il marchio Daria, nome di una delle sue figlie. Il marchio è stato poi venduto per più di venti milioni di dollari. Nel 1998 apre un birrificio e ristorante a San Pietroburgo, nel 2001 il ristorante viene aperto nella città di Mosca e successivamente in molte altre città.

Nel 2005 Oleg presenta un modello e successivamente crea di banca con servizio da remoto, basandosi sulla Himmashbank di Mosca. La Tinkoff Bank, precedentemente conosciuta con il nome di Tinkoff Credit Systems ha raddoppiato la fortuna dell’imprenditore russo, soprattutto grazia all’uso di una piattaforma tecnologica per il lancio delle azioni. Nel 2020 Tinkov ha ridotto le sue azioni al 35%. Dal 2013 al 2016 è stato anche proprietario della squadra di ciclismo Tinkoff.

Il patrimonio dell’Oligarca Tinkov

Nel 2014 la rivista Forbes lo ha classificato come quindicesima persona più ricca della Russia, stimando un patrimonio di oltre otto miliardi di dollari. Nel 2022 il suo patrimonio pare ammontare a circa un miliardo di dollari.

Oleg Tinkov e la vita privata

Figlio di un minatore e di una sarta. Da piccolo era interessato al ciclismo su strada ed era membro di club ciclistici presenti nella sua scuola: vinse numerose competizioni e nel 1984 ricevette il titolo di candidato a maestro dello sport. Ha sposato Rina Vosman, conosciuta all’università, nel 2009, dopo vent’anni di convivenza. Assieme hanno avuto tre figli: Daria, Pasha e Roman.

Nel 2022 è rientrato nelle persone a cui sono state imposte le sanzioni a seguito dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, perdendo parte del suo patrimonio. Però Oleg si è comunque espresso contro il conflitto.

5 curiosità sull’oligarca russo Tinkov

  • Dal 1986 al 1988 ha  prestato servizio militare in Estremo Oriente.
  • Oleg è autore di due libri.
  • Il suo profilo Instagram è molto seguito.
  • La sua grande passione è il ciclismo.
  • Ha svolto la professione di editorialista della rivista Finance.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 24-04-2022


Chi è Fausto Biloslavo, giornalista e inviato di guerra in Ucraina

Chi è Vauro Senesi, noto vignettista di satira politica