Chi è Pietro Pellegri, la carriera e la vita privata del nuovo attaccante del Milan: dagli esordi con il Genoa all’esperienza con il Monaco.

MILANO – Il ragazzo dei record Pietro Pellegri è ritornato in Italia. Dopo gli ottimi esordi con il Genoa, una esperienza non troppo fortunata nel Principato ed ora la decisione di ripartire dalla Serie A e precisamente dal Milan. Ma andiamo a ripercorrere la sua carriera.

Chi è Pietro Pellegri, la carriera dell’attaccante italiano

Nato a Genova il 17 marzo 2001, Pietro Pellegri è cresciuto nel Grifone. L’esordio tra i professionisti è avvenuto il 22 dicembre 2016 nella sfida contro il Torino, diventando il giocatore più giovane ad aver mai realizzato la sua presenza in Serie A. Un primato battuto qualche anno dopo da Widson Amey del Bologna.

Ma i record di Pellegri con il Genoa non sono finiti qui. E’ il terzo più giovane marcatore della Serie A e il più giovane a realizzare una doppietta in Serie A (16 anni e 112 giorni), battendo il record di Piola nel 2017 che durava ormai da 86 anni. Prestazioni che hanno attirato su di lui l’interesse di molte squadre, ma nel 2018 ad avere la meglio è stato il Monaco.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Pietro Pellegri
Pietro Pellegri

Pellegri al Milan

Dopo tre stagioni in Francia, l’attaccante ha deciso di tornare in Italia. La chance è arrivata dal Milan, con i rossoneri che lo hanno acquistato in prestito con obbligo di riscatto a determinate condizioni. Si tratta sicuramente di una grande occasione per lo stesso Pellegri dopo un periodo non proprio fortunato.

La fidanzata e la vita privata di Pietro Pellegri

Il nuovo attaccante del Milan è fidanzata con una ragazza che nell’ambiente rossonero conoscono molto bene. Stiamo parlando di Viktorija Mihajlovic, figlia di Sinisa. Il giocatore è anche molto attivo sui social. Il suo profilo Instagram è seguito da oltre 200mila persone.

TAG:
calcio news milan

ultimo aggiornamento: 25-08-2021


Roma-Trabzonspor, Mourinho: “Non ci saranno tanti cambi. Il focus sarà sempre sulla prossima gara”

Serie A, l’Agcom chiede spiegazioni a Dazn sui problemi legati allo streaming