Alla scoperta della storia della nuotatrice Silvia Scaglia, la giovane agonista azzurra, tra biografia e carriera.

Nuoto, studio e viaggi, ecco chi è Silvia Scaglia. Nuotatrice agonistica e studentessa universitaria è un membro della nazionale azzurra. Nata nel 1995, diventa uno dei componenti più conosciuti della squadra di nuoto agonistica partecipando a diverse competizioni importanti. Ecco tutto quello che c’è da sapere su di lei.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Silvia Scaglia: biografia e carriera professionale

Silvia Scaglia è nata a Lecco il 16 luglio del 1995. Nella sua vita porta avanti sia la carriera sportiva che quella accademica, per la quale studia al Politecnico di Milano, design d’interni.

Nuota da sempre, fin da piccola, esordisce nel 2015 quando ha l’opportunità di mostrare il suo talento ai campionati italiani invernali, dove vince diverse medaglie. Nella primavera dello stesso anno colleziona diverse medaglie alle varie competizioni alle quali partecipa.

Il 2016 è anche l’anno del suo debutto internazionale ai Mondiali in vasca corta di Windsor, dove vince la medaglia d’argento nella staffetta mista. Due anni dopo, nel 2018, partecipa alla competizione dei Giochi del Mediterraneo di Tarragona, dove porta a casa due medaglie. L’anno seguente, il 2019 è l’anno dei campionati nazionali di Riccione, dove stabilisce il record nazionale dei 50 metri dorso con un tempo di 27″89.

Nel corso del 2021 partecipa agli europei di Budapest dove si è inserita al quarto posto a livello mondiale e in seguito agli europei in vasca corta di Kazan.

Silvia Scaglia: vita privata

Della sua vita privata non si conosce molto. La nuotatrice è molto attiva su Instagram, dove è seguita da più di 12k followers, ha un profilo anche su Twitter ma non esistono ancora molti post. Riguardo il suo patrimonio non si hanno informazioni.

2 curiosità su di lei

  • Riguardo i suoi studi ha dichiarato: “A livello mentale mi sono resa conto nel tempo di aver bisogno di stimoli diversi oltre al nuoto“.
  • Nel 2014/2015 ha trascorso un anno in America, a riguardo ha raccontato: “Il primo mese alla Florida International University di Miami ero sotto shock. Frequentavo corsi legati alla laurea in Biologia e in Psicologia, ero l’unica italiana con il mio inglese scolastico, circondata da persone che non mi aiutavano parlando più lentamente. Ma non mi sono lasciata scoraggiare”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 22-06-2022


Chi è Margherita Panziera: la nuotatrice specialista del dorso

Chi è la nuotatrice statunitense Katie Ledecky