Il nome di Tim Cook sta dietro alla dirigenza della Apple, amministratore delegato e braccio destro di Steve Jobs.

Scelto da Steve Jobs in persona, Tim Cook entra in Apple nel 1996 ed è l’amministratore delegato in carica. Cook è un’ingegnere industriale laureato alla Auburn. Tra le sue doti c’è anche la direzione d’azienda e la filantropia. Dagli studi alla carriera professionale, il suo nome ha fatto il giro del mondo dopo la sua entrata in azienda.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Tim Cook: biografia

Timothy Donald Cook, conosciuto come Tim Cook è nato a Mobile, Alabama, il 1º novembre 1960. Ha ricevuto il battesimo in una chiesa battista ed è cresciuto nella città vicina Robertsdale. Il padre, Donald, era un operaio di un cantiere navale e la madre, Geraldine, lavorava in una farmacia. Si è diplomato presso la Robertsdale High School nel 1978. In seguito ha studiato ingegneria industriale all’Università di Auburn nel 1982, per poi conseguire il Master in business administration (MBA) presso l’Università Duke nel 1988.

Tim Cook: carriera professionale

Ha passato 12 anni nel settore dei PC di IBM, dove era direttore della sezione nordamericana. In seguito, fu direttore operativo della divisione rivenditori di computer di Intelligent Electronics. Nel 1997 è Vice Presidente per i materiali aziendali presso Compaq che lascia dopo sei mesi, quando viene assunto da Steve Jobs nel 1998.

Al suo arrivo gli viene affidato l’incarico di sistemare la divisione che si occupa della distribuzione e della manifattura. Grazie a lui l’azienda ha ridotto gli inventari e ottimizzato la catena di distribuzione. È attualmente amministratore delegato di Apple, un ruolo per cui è stato scelto da Steve Jobs in persona nel 2011, a causa della sua assenza in sede per motivi di salute.

Tim Cook: vita privata

Tim Cook è un appassionato di fitness, amante delle escursioni, delle uscite in bicicletta e della palestra. Il suo carattere è descritto come molto solitario un centro fitness fuori dal campus per la privacy, e poco è pubblicamente condiviso sulla sua vita personale. Non si conosce molto della sua vita privata, dal momento che lui stesso ha dichiarato di voler raggiungere un livello base di privacy.

Tim Cook ha un profilo su Twitter dove è particolarmente attivo con post inerenti sia come militanza di genere che a livello lavorativo.

4 curiosità

  • frequenta un centro fitness fuori dal campus per mantenere la propria privacy.
  • Gli fu erroneamente diagnosticata la sclerosi multipla nel 1996, un incidente che gli ha fatto “vedere il mondo in un modo diverso“. Da quel momento ha preso parte a fondi di beneficenza finalizzati a raccogliere fondi per la malattia.
  •  Il 30 ottobre del 2014 Cook ha fatto coming out su Bloomberg Business dichiarando “Sono orgoglioso di essere gay e considero essere gay tra i più grandi doni che Dio mi abbia fatto“.
  •  Quando Steve Jobs chiese a Cook di unirsi ad Apple, Cook volle prima incontrarlo di persona e dopo accettò.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-06-2022


Eugenio Albamonte: il Magistrato italiano che ha indagato su Casa Pound

Margherita Vicario: chi la cantante dell’album Bingo, attrice e doppiatrice