Lei era Valentina di Mauro, età 34 uccisa a Cadorago alla fine di una pesante lite scoppiata prima dell’alba del 25 Luglio 2022.

Stando ad una prima ricostruzione, sarebbe il fidanzato della donna, il reale colpevole dell’omicidio di Valentina. La donna conviveva con l’uomo, da oltre un anno. Quest’ultimo, 37 anni, avrebbe inferto alla giovane Valentina, una serie di coltellate con un coltello da cucina. Il movente sarebbe stata la gelosia, ma su come si siano svolti i fatti sono ancora in corso una serie di approfondimenti da parte dei carabinieri della compagnia di Cantù.

Tempestivo infatti è stato l’intervento dei carabinieri, allertati dai vicini che avevano udito le grida provenienti dall’abitazione della coppia. Questi, avevano subito intuito che si potesse trattare di una lite violenta. Purtroppo però, quando i carabinieri sono arrivati nella casa di via Leopardi a Cadorago, per Valentina non c’era più nulla da fare: la rabbia del suo aggressore, si era oltre modo scatenata su di lei, incidendole ferite mortali.

Violenza donna ragazza
Violenza donna ragazza

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Un dramma inspiegabile

Sia Valentina che il compagno, erano entrambi originari del Milanese. Lui era frontaliere e lavorava in Canton Ticino, lei svolgeva mansioni da collaboratrice domestica.

Il 37enne Marco Campanaro, avrebbe ucciso la donna con l’ausilio di un coltello da cucina. Sembra quindi accertato che la lite sia esplosa per motivi di gelosia e per un presunto tradimento.

Ad aprire la porta ai militari di Cantù, sarebbe stato il 37enne, ancora con le mani sporche di sangue. Il corpo di Valentina è stato ritrovato in bagno: i medici del 118 ne hanno dichiarato la morte. La donna sarebbe colpita crudelmente al torace e alla schiena.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 25-07-2022


Strage di Erba, i dubbi sulla colpevolezza di Rosa e Olindo 

“Mia figlia è un mostro” : il caso di Diana, la bambina uccisa a 18 mesi