Maxi operazione in Francia, chi sono gli ex terroristi arrestati su richiesta delle autorità italiane.

Con una notevole operazione condotta dalle autorità italiane e francesi, sette ex terroristi italiani sono stati arrestati in Francia: chi sono? Cosa hanno fatto.

Brigate Rosse
Brigate Rosse

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Chi sono gli ex terroristi arrestati in Francia

L’operazione congiunta, caldeggiata dalle autorità italiane, ha portato all’individuazione di 10 ex terroristi che hanno riparato in Francia sottraendosi alla giustizia italiana. Sette sono stati arrestati, tre sono riusciti a fuggire. Ma chi sono gli ex terroristi arrestati?

Giovanni Alimonti

Si tratta di un ex brigatista condannato per l’omicidio di Nicola Simone, vide dirigente della Digos di Roma. Il caso risale al gennaio del 1982. Alimonti è stato condannato a 11 anni, 6 mesi e 9 giorni e a 4 anni in libertà vigilata per banda armata, associazione con finalità di terrorismo, concorso in violenza privata aggravata e concorso in falso in atti pubblici.

Enzo Calvitti

Ex brigatista, è stato condannato a 18 anni, 7 mesi e 25 giorni e libertà vigilata per 4 anni per associazione sovversiva, banda armata, associazione con finalità di terrorismo, ricettazione di armi.

Roberta Cappelli

Anche lei è una ex brigatista, condannata per 3 omicidi. La donna è ritenuta responsabile della morte del generale dei Carabinieri Calvaligi, dell’agente di polizia Granato e del vice questore Vinci. È stata condannata all’ergastolo.

Narciso Manenti

Si tratta di un ex componente dei Nuclei armati contropotere territoriale ed è stato riconosciuto colpevole per l’omicidio del carabinieri Giuseppe Guerrieri. È stato condannato all’ergastolo.

Marina Petrella

Si tratta di una ex brigatista condannata per l’omicidio del Generale dei Carabinieri Galvaligi, per il sequestro del giudice D’Urso e dell’assessore Ciro Cirillo, della Democrazia Cristiana.

Giorgio Pietrostefani

Si tratta di una figura di spicco di Lotta Continua. Deve scontare una una condanna a 14 anni, 2 mesi e 11 giorni di reclusione per l’omicidio del Commissario Calabresi.

Sergio Tornaghi

Ex brigatista, è stato condannato all’ergastolo per una serie di reati tra i quali spicca l’omicidio di Renato Briano.

Luigi Bergamin

Luigi Bergami, che si è costituito poche ore dopo la maxi operazione, è stato militante dei Proletari Armati per il Comunismo. È stato condannato a 16 anni e 11 mesi per aver ideato e pianificato l’omicidio di Antonio Santoro, il capo degli agenti della penitenziaria ucciso da Udine da Cesare Battisti nel 1978.

Raffaele Ventura

Ex membro delle Formazioni comuniste combattenti, Ventura è stato condannato a 24 anni e 4 mesi di reclusione per l’omicidio di Antonio Custra, per detenzione e porto illegale di armi, banda armata e rapina.

Tribunale
Tribunale

I terroristi in fuga

I terroristi individuati in Francia ma ancora in fuga sono Raffaele Ventura, Maurizio Di Marzio e Luigi Bergamin. Bergamin si è costituito poche ore dopo presentandosi al Palazzo di Giustizia accompagnato dal suo avvocato mentre Di Marzio è stato arrestato il 19 luglio in Francia.

ultimo aggiornamento: 29-04-2021


Coronavirus, divieto di ingresso in Italia da India e Bangladesh. Ingressi vietati anche dallo Sri Lanka

Serena Rossi sarà la madrina della Mostra del Cinema di Venezia