Chieti, marijuana al posto dell’incenso: prete e fedeli in ospedale. È caccia agli autori della bravata di pessimo gusto.

Uno scherzo decisamente di pessimo gusto è stato messo in atto in una piccola chiesa di Chieti, dove qualcuno – al momento ignoto – ha sostituito l’incenso con la marijuana prima di una celebrazione. Il giovane prete, ignaro di tutto, ha così bruciato nell’incensiere l’erba che ha rilasciato un denso fumo e un odore forte. Ricoverati il prete e alcuni fedeli.

Chieti, Marijuana al posto dell’incenso: prete e fedeli in ospedale in stato confusionale

Durante la celebrazione sembra che nessuno abbia intuito quanto successo. I problemi sono iniziati al termine della funzione. Il prete, tornato nel suo alloggio, ha accusato un malore ed è stato soccorso dalla governante che lo ha accompagnato in ospedale, dove i medici hanno riscontrato l’intossicazione da cannabinoide, la stessa riscontrata in alcune persone che, proprio come il giovane prete, dopo la messa si sono recate in ospedale in stato confusionale. Fortunatamente, trattandosi di una messa infrasettimanale, i fedeli presenti in chiesa erano pochi.

Ambulanza
fonte foto https://www.facebook.com/Primapartenza

Caccia agli autori dello scherzo di pessimo gusto: sul caso indagano i carabinieri

Stando alle prime ricostruzioni degli inquirenti, si tratterebbe di uno scherzo di cattivo gusto fatto da uno (o più) dei ragazzi della parrocchia in questione. A Chieti è partita la caccia agli autori dello scherzo. Al momento non si avrebbero informazioni sull’identità delle persone sospettate ma gli inquirenti hanno ascoltato il prete e le persone che quella mattina si trovavano in sagrestia e nella chiesa.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
chieti cronaca evidenza marijuana News

ultimo aggiornamento: 19-12-2018


Ha la foto di Salvini sul pc, la professoressa gli mette la nota

Torino, 118 chili di marijuana per le feste di Natale. Arrestato corriere di 65 anni