Telefonata tra Wang Yi e Sergey Lavrov, Cina: necessità di negoziati diplomatici e terminare il conflitto.

Nella giornata di ieri i due diplomatici cinese e russo, Wang Yi e Lavrov, hanno conversato telefonicamente per accordare dei punti. La Cina spera che tutti gli Stati si muovino verso una soluzione diplomatica per mettere fine al conflitto evitando una catastrofe globale. L’invio continuo di armi a Kiev, oltre ad essere dispendioso mette anche a rischio di una guerra mondiale.

pechino cina cancello nord
pechino cina cancello nord

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

“Evitare una catastrofe umanitaria”

Giovedì 27 ottobre è avvenuta una conversazione telefonica tra il ministro degli Esteri cinese Wang Yi e il russo Sergey Lavrov. Yi sperava che il conflitto in Ucraina sarebbe stato risolto attraverso negoziati diplomatici, secondo quanto affermato venerdì dal portavoce del ministero degli Esteri cinese, Wang Wenbin.

“La Cina spera che tutte le parti intensificheranno i loro sforzi per trovare una soluzione diplomatica al conflitto e raggiungere una rapida riduzione e risoluzione della situazione attuale a livello politico, anche attraverso negoziati”, ha affermato Wenbin. Durante la conversazione, i due massimi diplomatici avrebbero concordato la necessità di ridurre l’escalation del conflitto, impedendo l’uso di armi di distruzione di massa per evitare una catastrofe umanitaria.

Il 24 febbraio il presidente russo Vladimir Putin ha lanciato un’operazione militare speciale su richiesta di aiuto dei leader delle repubbliche del Donbass. In risposta, l’Occidente ha iniziato a imporre sanzioni sempre più radicali alla Russia e ha iniziato a incanalare armi a Kiev, un aiuto militare stimato in miliardi di dollari.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 28-10-2022


Guerra, Moldova strumentalizzata dalla Russia?

Russia, civili fuori da Kherson prima di una battaglia