La Cina ammette che il suo vaccino contro il Covid è poco efficace. Al vaglio diverse strategie per risolvere il problema.

Il vaccino contro il Covid non è efficace in quanto non garantisce una alta protezione: lo rende noto direttamente la Cina facendo il punto della situazione sul suo vaccino contro il nuovo coronavirus.

Vaccino Covid
Vaccino Covid

Cina shock: vaccino contro il Covid poco efficace

La notizia arriva direttamente dal capo del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie, Gao Fu. L’efficacia del vaccino della Cina contro il Covid non è alta. Dati alla mano, si parla di un’efficacia che si aggira intorno al 50%. Basti pensare che Pfizer ha un’efficacia intorno al 97%. Il problema è serio anche perché la Cina al momento non ha autorizzato nessun vaccino straniero, quindi ha usato solo quello proprio per la campagna di vaccinazione.

Vaccini
Vaccini

Come risolvere il problema: le ipotesi al vaglio

Chiarito il punto, le autorità sanitarie cinesi stanno ragionando su come risolvere il problema, evidentemente non di poco conto. Una delle ipotesi è quella di rivedere il dosaggio e/o l’intervallo di tempo tra la prima e la seconda somministrazione del vaccino. Non si esclude neanche l’ipotesi di usare un mix di vaccini.

È ora sotto esame formale la possibilità di utilizzare vaccini diversi per il processo di immunizzazione“, ha puntualizzato lo stesso Gao. Il riferimento è ai vaccini che usano la tecnologia dell’mRNA

“Tutti dovrebbero considerare i benefici che i vaccini a mRNA possono portare all’umanità. Dobbiamo seguirlo attentamente e non ignorarlo solo perché abbiamo già diversi tipi di vaccini”.

Ovviamente il problema riguarda anche quei Paesi che hanno deciso di investire sul vaccino cinese procedendo con l’acquisto e la somministrazione del prodotto.

TAG:
coronavirus primo piano vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 11-04-2021


Dazn down durante Inter-Cagliari. Protestano i tifosi: come faremo dal prossimo anno

Legnano, 32enne arrestato per aver molestato la figlia