Il Ministero della Salute fissa le nuove regole per quanto riguarda la somministrazione del vaccino AstraZeneca.

Il Ministero della Salute ha emanato la circolare con le nuove regole relative alla somministrazione del vaccino AstraZeneca. Accogliendo le indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico, il Ministero conferma che il vaccino in questione sarà somministrato solo a persone di età uguale o superiore ai 60 anni.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Roberto Speranza
Roberto Speranza

La circolare del Ministero della Salute su AstraZeneca

Nella circolare del Ministero della Salute si conferma che il vaccino AstraZeneca sarà somministrato solo agli over 60. Quindi alle persone di età uguale o superiore ai 60 anni.

Per quanto riguarda gli under 60 che hanno fatto la prima dose con AstraZeneca, il ciclo di vaccinazione deve essere completato con una seconda dose di vaccino mRNA. I due vaccini con RNA messaggero a disposizione sono Pfizer e Moderna.

La seconda dose in questo caso deve essere somministrata a distanza di 8 o 12 settimane dalla somministrazione della prima dose.

Vaccino
Vaccino

L’indicazione del Comitato Tecnico Scientifico su Johnson and Johnson

Il Comitato Tecnico Scientifico raccomanda il vaccino Johnson & Johnson per i soggetti di età superiore ai 60 anni. Il vaccino sfrutta la stessa tecnica di quello di AstraZeneca. Quindi non sono esclusi gli stessi effetti collaterali nei giovani nonostante i dati al momento non presentano un numero considerevole di eventi avversi rari. Va anche detto che il vaccino J&J al momento è stato somministrato ad un numero ridotto di persone. Per questo motivo le autorità sanitarie confermano una attenta attività di monitoraggio per quanto riguarda le segnalazioni di eventi avversi.

Nel documento si legge che il vaccino Janssen (Johnson & Johnson) “viene raccomandato, anche alla luce di quanto definito dalla Commissione tecnico scientifica dell’Aifa, per soggetti di età superiore ai 60 anni. Qualora si determinino specifiche situazioni in cui siano evidenti le condizioni di vantaggio della singola somministrazione ed in assenza di altre opzioni, il vaccino Janssen andrebbe preferenzialmente utilizzato, previo parere del Comitato etico territorialmente competente“.

TAG:
coronavirus primo piano vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 12-06-2021


Stop AstraZeneca agli under 60: gli effetti sulla campagna di vaccinazione

Pochi dati e dubbi su miocarditi: la Germania sconsiglia Pfizer ai ragazzi dai 12 ai 17 anni senza malattie