È morto Clemente Ferrero de Gubernatis di Ventimiglia, nipote di Clara Nasi, cugina di Giovanni Agnelli. Stava giocando a calcio allo Stadium.

Famiglia Agnelli in lutto per il decesso improvviso di Clemente Ferrero de Gubernatis di Ventimiglia, morto allo Stadium di Torino dove si tiene l’ormai tradizionale partita di calcio tra i parenti Agnelli sparsi per l’Italia e per il mondo.

Morto Clemente Ferrero de Gubernatis di Ventimiglia

Durante la partita, giocata a livello amatoriale ovviamente, ma con l’enfasi e l’adrenalina di chi gioca allo Stadium con le divise ufficiali della Juventus, l’imprenditore – 52 anni – ha accusato un malore. Immediato l’intervento del personale medico che, proprio come nelle partite ufficiali, si trovava a bordo campo.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Juventus Stadium
Fonte foto: https://www.facebook.com/Juventusfcita

La corsa in ospedale nel tentativo di rianimarlo

L’uomo è stato portato con urgenza in ospedale dove i medici hanno provato a rianimarlo, purtroppo senza successo. L’imprenditore, figlio del marchese Edoardo Ferrero Ventimiglia, era morto poco prima del suo arrivo in ospedale e i medici non sono riusciti a recuperare il battito.

La sua scelta (e della sua famiglia) di donare gli organi ha commosso e colpito profondamente i tanti parenti che dallo Stadium hanno raggiunto il pronto soccorso per assistere Clemente.

Chi era Clemente Ferrero de Gubernatis

Clemente Ferrero de Gubernatis viveva a Milano con sua moglie e i suoi tre figli. Era imparentato con la grande famiglia Agnelli in quanto nipote di Clara Nasi, cugina di Giovanni Agnelli. Per la famiglia dell’Avvocato si tratta di un altro doloroso lutto dopo la recente scomparsa di Marella Agnelli, della quale tutti conservano un ricordo ancora vivissimo.


Il marò Latorre si sposa, assente il collega Girone

L’audio di don Giorgio: uccidiamo Salvini, è un ladro