Emergenza coronavirus in Italia, i colori delle Regioni dal 14 febbraio: la nuova ordinanza del Ministro della Salute Roberto Speranza.

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato la nuova ordinanza con la quale cambia i colori delle regioni questa volta dal 14 febbraio, quindi dalla giornata di domenica, mentre le ultime ordinanze erano entrate in vigore il lunedì.

“Il ministro della Salute, Roberto Speranza, il 12 febbraio 2021 ha firmato, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di regia, una nuova Ordinanza volta a contenere la diffusione dell’epidemia da nuovo coronavirus. L’ Ordinanza, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 37 del 13 febbraio 2021, entrerà in vigore dal 14 febbraio 2021”, recita la nota condivisa sul sito del Ministero della Salute.

Roberto Speranza
Roberto Speranza

Le regioni che cambiano colore

L’ordinanza firmata dal Ministro della Salute Roberto Speranza dispone che l’Umbria, che pure rischiava la zona Rossa, resta in zona Arancione. Resta in zona Arancione anche la Provincia autonoma di Bolzano.

“Per la regione Umbria le misure di cui all’Ordinanza del 16 gennaio 2021 continuano ad applicarsi per ulteriori 15 giorni a partire dal 15 febbraio 2021. La regione Umbria resta quindi in area arancione. Per la Provincia Autonoma di Bolzano le misure di cui all’Ordinanza del 29 gennaio 2021 continuano ad applicarsi per ulteriori 15 giorni a partire dal 15 febbraio 2021. La provincia Autonoma di Bolzano resta quindi in area arancione

Passano in zona Arancione tre Regioni e una PA. Si tratta di Abruzzo, Liguria, Toscana e Provincia Autonoma di Trento.

“Le Regioni Abruzzo, Liguria, Toscana e la Provincia Autonoma di Trento passano in area arancione per 15 giorni a partire dal giorno successivo alla pubblicazione della nuova Ordinanza in Gazzetta Ufficiale”.

Di seguito il testo integrale dell’ordinanza del Ministro della Salute Roberto Speranza.

Roberto Speranza
Roberto Speranza

I colori delle regioni dal 14 febbraio

È bene a questo punto riepilogare la divisione delle Regioni in zone di rischio in base all’ultima ordinanza del Ministero della Salute.

AREA GIALLA: Calabria, Campania, Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Valle d’Aosta, Veneto.

ARANCIONE: Abruzzo, Liguria, Toscana, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Sicilia, Umbria.

La Regione Sicilia a scadenza dell’Ordinanza attualmente vigente (Ordinanza 29 gennaio 2021) passa in zona gialla, si legge sul sito del ministero della Salute.

ROSSA: –

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 14-02-2021


Terremoto di magnitudo 7.3 in Giappone, più di 100 feriti

Vaccino Covid, il piano di Draghi: coinvolgere i medici di famiglia. E Arcuri?