Avere il profilo verificato su Instagram è sempre più importante e porta alcuni benefici. Ecco come ottenerlo.

Come avere il profilo verificato su Instagram? Quella spunta blu, che solitamente vediamo nei profili ufficiali dei personaggi famosi (dagli attori ai cantanti, dagli sportivi agli influencer) è molto ambita dai vari utenti del celebre social network. Ottenerla non è affatto impossibile e in questo articolo vedremo proprio come avere la spunta blu sul nostro account personale e anche perché averla è importante, soprattutto se con Instagram ci lavoriamo (oltre che passarci il tempo per divertimento.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Instagram: account verificato (quasi) per tutti

Per la verità, la questione è un po’ diversa. Come possiamo leggere nella guida ufficiale, quello che tutti possono fare è richiedere un badge di verifica, fornendo i dati completi e un documento di identità. Attenzione: questo non significa che la nostra richiesta verrà approvata, anzi: ci sono precise linee guida che stabiliscono chi è “dentro” e chi è “fuori”. Purtroppo per qualche strano motivo la versione italiana della guida non è stata aggiornata, e quella in inglese è un po’ più complicata da raggiungere. Per comodità riportiamo qui tradotte le linee guida principali che ci spiegano come avere l’account verificato su Instagram.

Instagram
Instagram

Account verificato Instagram: le linee guida

Le indicazioni fornite nella guida americana sono chiare. Per avere un account instagram verificato e “sbloccare” il badge di verifica il nostro account deve essere:

Autentico: deve rappresentare una persona reale, un business o un’entità ufficialmente registrati.

Unico: l’account deve rappresentare la presenza esclusiva della persona o dell’azienda che rappresenta. Può essere verificato un solo account per persona o per azienda, con l’eccezione degli account specifici per diverse lingue. Non vengono verificati account basati su interessi generici, per esempio @puppymemes (“meme di cuccioli“, NdR).

Completo: l’account deve essere pubblico, avere una biografia, una foto del profilo e contenere almeno un post. Il profilo non deve contenere link per essere aggiunti su altri social media.

Notabile, degno di nota (Notable in lingua originale, NdR): L’account deve rappresentare una persona, un brand o un’entità famosa e con un elevato numero di ricerche. Instagram prende in considerazione gli account che sono citati in numerose fonti, escludendo i contenuti a pagamento o promozionali.

Naturalmente, chi prova a fare il furbo non avrà vita semplice. Se le informazioni fornite risulteranno false, oltre a non ottenere il badge di verifica il nostro account potrebbe essere rimosso.

Profilo Instagram verificato, è indispensabile essere già famosi

Insomma, con questa serie di scelte Instagram sembra aver deciso di allontanarsi dall’autoreferenzialità che lo contraddistingue. Inoltre, questa scelta lascia spazio a Facebook. Sempre sulla guida ufficiale (anche in italiano, questa volta), leggiamo che non tutte le pagine verificate su Facebook saranno verificate su Instagram. Comunque è possibile rimandare da Facebook al profilo instagram, per far sapere alle persone che è autentico. Insomma, l’unico modo sicuro per avere un account verificato su Instagram è quello di essere già noti al di fuori delle piattaforme di casa Facebook.

Quali sono i vantaggi di avere un profilo Instagram verificato

Oltre ovviamente al prestigio di avere “la spunta blu” accanto al nome, senza dubbio importante per brand e influencer, ci sono anche alcuni vantaggi pratici. Per esempio è possibile inserire alcuni tipi di pubblicità nelle storie. Ma soprattutto, si possono aumentare le possibilità di essere visti. I profili verificati infatti hanno un “peso” maggiore nelle timeline e nelle discussioni.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-12-2021


Che problemi ha il computer? Ecco il sito che aiuta a capirlo

Come pulire lo smartphone e l’iPhone