Windows 10, tra i suoi infiniti strumenti, ne possiede uno che permette a noi utenti di fare uno screenshot senza tastiera. Scopriamolo.

Cosa succede se abbiamo bisogno di fare uno screenshot in Windows 10  ma non abbiamo il tasto stamp sulla e non abbiamo a disposizione manco l’eventuale tastiera di riserva.
Si, la risposta corretta sarebbe stata un triste “lasciamo stare” ma fortunatamente per noi, in Windows 10, è possibile fare uno screenshot senza tastiera, usando una delle numerose funzioni “nascoste” del sistema operativo.

Stiamo parlando dello Strumento di cattura, introdotto ai tempi di Windows 7 e migliorato considerevolmente nel corso degli anni.

Per poter usare lo strumento di cattura senza usare la tastiera apriamo il menu start facendo clic sull’icona in basso a sinistra  nel desktop e scorriamo la lista di applicazioni, impilate in ordine alfabetico, fino a trovare la voce strumento di cattura.
Facciamoci clic sopra col tasto sinistro del mouse per avviarlo.

Come fare screenshot senza tastiera con lo strumento di cattura

A questo punto avremo aperto la finestra dello strumento di cattura.
Nella parte superiore della finestra troviamo la barra degli strumenti, tutti selezionabili direttamente col mouse: saranno i nostri migliori amici finché non abbiamo una tastiera da usare.

Facciamo clic su modalità per scegliere tra quattro diverse opzioni: queste regolano forma e le caratteristiche dello screenshot che faremo cliccando poi su nuovo.
Possiamo fare uno screenshot rettangolare, uno screenshot grande come un’intera finestra, uno screenshot di qualsiasi forma o uno screenshot a schermo intero.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Facciamo clic col tasto sinistro del mouse sull’opzione che vogliamo selezionare e poi facciamo clic su nuovo per far comparire catturare, anche manualmente, la schermata.

Volendo possiamo fare clic su ritarda, prima di fare clic su nuovo, per impostare un timer dopo cui lo screenshot verrà effettivamente scattato dal programma.

Dopo che abbiamo catturato lo screenshot vedremo, a schermo, un’anteprima di ciò che abbiamo ottenuto attraverso la cattura. Per poterlo effettivamente salvare come file dobbiamo far clicsul pulsante salva, il solito pulsante a forma di floppy disk.

Impostazioni avanzate

In questo modo apriremo una finestra di esplora risorse grazie a cui potremo scegliere il percorso dove salvare lo screenshot. Una delle caratteristiche dello strumento di cattura è il suo dare in maniera automatica un nome ai file che crea utilizzando un timestamp, ovvero un indicazione di carattere temporale.
In questo modo ci risparmiamo doppiamente l’utilizzo di una tastiera.

Sempre dalla finestra dello strumento di cattura possiamo far clic su opzioni per aprire il pannello dedicato. Qui possiamo aggiungere o rimuovere funzioni come la richiesta di salvataggio elementi quando si esce dallo strumento di cattura, inclusione dell’URL sotto l’elemento di cattura e altro.

Se pensiamo che faremo molti screenshot e non abbiamo voglia ogni volta di aprire il menu start per eseguire nuovamente la trafila di cui sopra possiamo inserire lo strumento di cattura dentro la barra delle applicazioni di Windows.

Con lo strumento di cattura aperto facciamo clic col tasto destro sulla sua icona e selezioniamo la voce aggiungi alla barra delle applicazioni col tasto destro.

screenshot senza tastiera

Fonte foto copertina: pixabay.com/it/computer-pc-sul-posto-di-lavoro-1185626/


Come cambiare la qualità di Netflix per risparmiare dati

Come creare, gestire e modificare un sommario in word