Se la nostra connessione è a consumo o molto lenta, possiamo cambiare la qualità di Netflix per contenere i consumi o per una visualizzazione più fluida.

C’è da rimanere sorpresi di quanto velocemente Netflix consumi dati. Questo diventa doppiamente vero se tendiamo a guardare le serie televisive alla massima risoluzione possibile usando il telefono come hotspot per il nostro televisore o per il nostro tablet. La qualità di Netflix è nota, ma lo è altrettanto infatti la quantità di dati richiesti per un filmato in alta risoluzione.

Per nostra fortuna Netflix offre diverse impostazioni per aiutarci a gestire il quantitativo di dati che vengono consumati ogni volta che usufruiamo di un suo contenuto grazie a diverse impostazioni relative alla qualità di audio e video.

Questo compromesso ci farà guardare le nostre serie TV e i nostri film a una risoluzione più ridotta e un audio meno pulito, chiaramente, ma ci farà anche risparmiare una quantità incredibile di dati.

Quali sono le opzioni di Netflix per la risoluzione

Nella sezione in cui gestire le impostazioni di Netflix per la risoluzione abbiamo a disposizione diverse possibilità, che permettono di scegliere il consumo e la qualità più adatti a noi.

AUTO: questa impostazione permette a Netflix di scegliere in maniera autonoma quanti dati utilizzare in base alla velocità di download massima che riesce a calcolare. Questa opzione è ampiamente sconsigliata se abbiamo bisogno di limitare il quantitativo di dati utilizzato da Netflix.

BASSO: utilizzare questa impostazione permette di risparmiare la maggiore quantità possibile di dati consumando una media 0.3 gigabyte di dati per ora di contenuto usufruito. Audio e video sono di qualità bassa diciamo ma sono pur sempre meglio di niente in situazioni di necessità.

MEDIO: questo preset porta la qualità video e audio a livelli di alta definizione per una risoluzione di circa 1080p. In questo Netflix consumerà una media di 0.7 gigabyte di dati l’ora. Questo preset è buono su schermi con risoluzione Full HD o su telefoni ma non è un granché su grandi televisori con risoluzioni superiori al full HD.

ALTO: questa impostazione è ottima se si ha una connessione molto veloce a casa con un consumo orario stimato a circa 3 gigabytes l’ora. Se abbiamo accesso al piano Ultra HD allora i dati si alzano ancora di più, arrivando fino a 7 gigabyte ora a causa dei video 4K. Questa è chiaramente l’opzione peggiore se si usufruisce di Netflix attraverso un piano a consumo.

Come fare per cambiare la qualità dello streaming di Netflix

Per poter cambiare la qualità dello streaming apriamo Netflix da un qualsiasi browser ed effettuiamo il login.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Scegliamo il nostro profilo tra le varie icone e dirigiamoci verso la parte in alto a destra dello schermo per poter accedere ad un menu a tendina. Qui facciamo clic su alla voce account.

Ora scorriamo le voci fino a trovare, all’interno della categoria profili e filtro famiglia il nostro profilo. Facciamoci clic sopra e scorriamo fino a trovare impostazioni di riproduzione e facciamoci clic sopra.

Ora troveremo la voce consumo dati per schermo e scegliamo l’impostazione che preferiamo tra quelle sopracitate.

qualita netflix

Nota bene: le impostazioni di riproduzione valgono separatamente per ogni profilo, Se abbiamo bisogno di cambiare le impostazioni di riproduzione per l’intero account dovremo farlo per ogni profilo ad esso associato attraverso il medesimo procedimento spiegato qui sopra.

Fonte foto: https://www.facebook.com/netflixitalia

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Come nascondere le icone del desktop in Windows 10 in modo selettivo

Come fare uno screenshot senza tastiera in Windows 10