Cosa fare quando l’iPhone si riavvia da solo? Utilizzare un software di ripristino è la soluzione più sicura, anche per risolvere molti altri problemi dei device iOS.

Uno dei timori più diffusi tra gli utenti Apple è avere a che fare con l’iPhone che si riavvia da solo, mostrando il logo lampeggiante sullo schermo e impedendo di compiere qualsiasi operazione.

Il riavvio non richiesto può verificarsi in qualsiasi momento, durante una telefonata o più probabilmente mentre si sta utilizzando una App: il proprio dispositivo iOS smette di funzionare, non si spegne, si blocca e avvia un reset improvviso e soprattutto non richiesto.

Come correre ai ripari ed evitare questo spiacevole inconveniente?

smartphone
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/iphone-smartphone-apps-apple-inc-410324/

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Perché l’iPhone si riavvia da solo

Dietro il problema dell’iPhone con lo schermo bloccato che si riavvia da solo possono celarsi diversi malfunzionamenti, in grado di generare il reset e rendere temporaneamente inutilizzabile il device.

A causare l’inconveniente sono spesso problemi di natura tecnica o Bug del dispositivo che conducono facilmente a blocchi, riavvi, funzionalità compromesse o limitate. Se un iPhone non funziona bene e si riavvia, inoltre, la causa potrebbe anche essere una App che lavora in background e che entra in conflitto con il sistema operativo, oppure la presenza di un file danneggiato o un problema che coinvolge il firmware iOS.

Come risolvere il problema con un software di ripristino

Molti utenti Apple si imbattono nel problema del riavvio improvviso dell’iPhone dopo l’aggiornamento di iOS 14/13, oppure dopo il ripristino o durante la ricarica. In ogni caso, il modo più sicuro ed efficace per risolvere il problema del “logo Apple lampeggiante” sullo schermo è l’uso di un software di ripristino ad hoc, progettato per sbloccare il device senza causare la perdita dei dati.

Con Tenorshare ReiBoot, ad esempio, è possibile riavviare e riparare il dispositivo in modo facile e veloce, compiendo pochi e semplici passaggi:

  • si installa il programma ReiBoot sul PC e si esegue;
  • si collega l’iPhone al PC e si avvia la riparazione standard;
  • si scarica il firmware necessario e, a download completato, si clicca attiva il processo di riparazione di iOS attendendo il termine del processo.

A questo punto l’iPhone sarà riavviato e il problema del reset non richiesto non dovrebbe manifestarsi in altre occasioni.

ReiBoot si prende cura di tutti i device iOS

Tenorshare ReiBoot è un valido alleato non solo per riparare l’iPhone che si avvia da solo, ma anche per risolvere molti dei problemi che possono compromettere il buon funzionamento del device. È una risorsa efficace il recupero e il ripristino del sistema iOS 15, per correggere l’iPhone bloccato in modalità di recupero e per risolvere oltre 150 problemi di blocco e malfunzionamento.

Solo per citarne alcuni, ReiBoot risolve errori di aggiornamento, installa l’ultima versione ufficiale del file IPSW, ripara gli errori di Backup & Restore di iTunes senza causare la perdita di byte. Il software si rivela molto utile anche per riparare gli altri dispositivi Apple, come TVOS, iPad e iPod.

come riparare iPhone

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 06-02-2022


La pandemia e il successo del mercato dei sex toys

Brand awareness: cos’è e come aumentarla?