Come scegliere la bicicletta elettrica che fa al caso nostro. Una piccola guida per evitare di spendere troppi soldi (inutilmente).

In un mondo che si impegna e si sforza ad essere sempre più green ed eco-sostenibile, trova spazio anche l’evoluzione della bici, ossia la bicicletta elettrica. Si tratta di uno strumento arrivato sul mercato circondato da una certa diffidenza che è stato in grado di vincere. Siamo di fronte a un mezzo di trasporto che ha avvicinato molte persone al mondo delle due ruote. spingendole a ridurre anche in maniera significativa l’uso della macchina. Una vittoria non da poco. Ma anche i puristi dei pedali hanno trovato aspetti positivi nello sviluppo del modello.

Come scegliere la bicicletta elettrica

Come sempre, uno dei nodi principali è legato alla scelta del mezzo. Come scegliere la bicicletta elettrica migliore per le nostre esigenze? Ne esistono di diversi tipi e ovviamente i costi variano in maniera anche considerevole. Se ci si muove nella giungla delle alternative senza avere le idee chiare si rischia di spendere più del dovuto per un modello poco utile o troppo sofisticato per l’uso effettivo che vogliamo farne.

Biciclette Elettriche
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/elettrico-bicicletta-delle-donne-556748/

L’uso ipotizzato

Quindi per scegliere una buona bicicletta elettrica bisogna innanzitutto rispondere a una domanda. Perché la voglio? Che uso voglio farne? Voglio usarla per andare a lavoro tutti i giorni? Voglio usarla per una scampagnata nel fine settimana? Per una piccola escursione in montagna?

Chi ipotizza un uso moderato della bicicletta, e pensa quindi di non superare i dieci chilometri al giorno e di non affrontare pendenza particolarmente impegnative, vanno bene anche biciclette elettriche poco sofisticate con una batteria non particolarmente prestante.

Al contrario, chi affronta grandi distanze o salite impegnative, il consiglio è quello di spendere qualcosa in più per assicurarsi mezzi con una batteria capace. Questo tenendo a mente un fattore chiave: in salita la batteria si scarica prima. Il consiglio è quello di guardare modelli con una batteria al litio da almeno 400-500Wh.

L’allenamento e le intenzioni

Schiarite le idee sull’utilizzo (almeno ipotizzato), bisogna fare autoanalisi. Le persone allenate possono scegliere ad esempio una bicicletta con un sensore di sforzo. Questo supporto alla pedalata si adegua in maniera abbastanza naturale alle capacità del ciclista.

Per le persone poco allenate o che non hanno come scopo quello di fare sforzo ci sono modelli a pedalata simbolica, che funzionato con un sensore di rotazione dei pedali. Di fatto la pedalata non sarà faticosa, servirà solo ad attivare la bicicletta.

Il miglior modello (secondo Konsument)

Il magazine austriaco Konsument, dopo un test decisamente accurato e meticoloso, ha stilato addirittura una classifica delle migliori biciclette elettriche attualmente a in commercio.

Secondo il magazine, il miglior modello è Macina Tour 510 Us. Il prezzo di listino si aggira intorno ai 3.000 euro.

Scarica QUI il Decreto Agosto.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
bicicletta elettrica economia evidenza motori

ultimo aggiornamento: 24-08-2020


Tik Tok sfida Trump: impugnato l’ordine esecutivo della cessione dell’app

Bonomi contro il governo: “La politica si metta in fase con la drammaticità del momento”