Dalla convocazione al voto, come si elegge il Presidente della Repubblica. Chi può essere eletto e quanti voti servono.

Con la convocazione del Parlamento da parte del Presidente della Camera Roberto Fico, entra nel vivo la corsa al Quirinale per il post Mattarella. Ma come si elegge il Presidente della Repubblica in Italia?

Montecitorio Parlamento
Montecitorio

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Come si elegge il Presidente della Repubblica

Le regole sono fissate dalla Costituzione. A trenta giorni dalla scadenza del mandato del Capo dello Stato in carica, il Presidente della Camera convoca il Parlamento in seduta comune per la votazione del nuovo Presidente della Repubblica. Nel caso in cui le Camere sono sciolte o mancano meno tre mesi alla fine della loro attività, l’elezione avviene a quindici giorni di distanza dalla riunione delle nuove Camere. In questo periodo di tempo vengono prorogati i poteri del Presidente della Repubblica attualmente in carica.

Il giorno prima rispetto a quello della chiamata si procede con il sorteggio della lettera dalla quale inizia l’appello. Questo consente agli elettori di sapere in anticipo quando saranno chiamati a votare. Votano prima i senatori a vita, poi i senatori, quindi i deputati e infine i delegati regionali.

Il Presidente della Repubblica è eletto dal Parlamento in seduta comune (deputati e senatori). Inoltre prendono parte alla votazione tre delegati di ogni regione. L’unica eccezione è la Valle d’Aosta che ha un solo delegato.

Il voto è a scrutinio segreto e l’elezione avviene con la maggioranza di due terzi dell’assemblea. Dopo il terzo scrutinio per l’elezione è sufficiente la maggioranza assoluta. Da specificare che il quorum è calcolato sulla base del numero degli aventi diritto al voto e non sulla base del numero dei presenti.

Per ulteriori informazioni consultare il sito del governo alla pagina con le informazioni relative alla carica del Presidente della Repubblica.

Quirinale
Quirinale

Chi può essere eletto

Pochi sanno che può essere eletto Presidente della Repubblica ogni cittadino che abbia compiuto cinquant’anni di età e che goda dei diritti civili e politici. Non si tratta quindi di una carica riservata ai politici.

Quanto dura il mandato del Presidente della Repubblica

In Italia il mandato del Presidente della Repubblica dura sette anni.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-01-2022


I nomi in corsa per il Quirinale: chi potrebbe diventare Presidente della Repubblica

Tra calcio e Super Green Pass la maggioranza si spacca. Draghi costretto ad una mediazione per ottenere il via libera al decreto