Spesso, a causa di una nuova offerta di lavoro, o semplicemente per comodità, si decide di abbandonare la provincia e trasferirsi in città.

Ma molte volte, il trasloco da una casa all’altra, che può essere più piccola o magari a un piano alto, rappresenta una difficoltà che è impossibile superare da soli e questo provoca inevitabilmente un accumulo di stress.

Per cercare di ridurre la tensione generata in questa circostanza è bene attuare un piano strategico da seguire in tutti i suoi aspetti. La prima cosa da fare per traslocare a Roma, a Firenze, Milano o in qualsiasi altra grande città, è trovare un’azienda specializzata in traslochi.

Inoltre, cerca bene di informarti su tutti i permessi che potrebbero servire, come per esempio se ti occorre un permesso speciale per sostare sul marciapiede sotto il tuo nuovo appartamento o se c’è una zona a traffico limitato.

Roma

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La preparazione del trasloco

Quando ci si prepara a un trasloco è importante:

  • passare in rassegna tutto quello che si possiede, eliminando le cose superflue o rotte;
  • preparare gli scatoloni per il trasporto qualche settimana in anticipo, in modo da alleggerire il carico del lavoro. Una volta finito di imballare tutto suddividere gli scatoloni con delle etichette in modo da sapere cosa c’è nello scatolone e in quale ambiente andrà.
  • per evitare disordine, dedica un angolo della casa agli scatoloni pronti, così da non avere tutto in mezzo.
  • tenere sottomano tutti i documenti riguardanti la vecchia e la nuova casa;
  • ricordarsi di chiedere per tempo i servizi essenziali nella nuova casa come per esempio acqua, luce, gas, internet ecc. ecc.

Trasporto e spostamento

Se non vuoi effettuare il trasloco da solo allora avrai sicuramente deciso di affidarti ad un’azienda, ma il partner che scegli deve garantire ogni tipologia di trasporto, compreso il servizio door-to-door.

La cosa fondamentale è quella di prestare particolare attenzione agli imballaggi. Infatti i pacchi che farai devono essere particolarmente resistenti ad eventuali urti e cadute.

Nel caso in cui tu decida di imballare le tue cose in autonomia allora assicurati di avere tutto il materiale da imballaggio necessario, compreso il pluriball.

Un altro valido sistema è quello di utilizzare le cassette della frutta, che sono impilabili e anche comode da trasportare grazie alla presenza di manici. Stilare una sorta di inventario di tutto quello che c’è nella scatola ti aiuterà a capire come muoverti.

Una caratteristica importante da ricercare nella ditta di traslochi è sicuramente la professionalità, ovvero ricercare un’azienda con un personale affidabile ed efficiente che dimostri di avere cura nel trasporto dei tuoi oggetti, specialmente per quelli più delicati o di maggior pregio.

Una volta individuata l’azienda giusta in base alle tue necessità, potrai stipulare un contratto e fissare anche la data definitiva del tuo trasloco. Per quanto riguarda il giorno effettivo del trasporto, ti consigliamo di prenderti la giornata libera perché è bene partire insieme ai traslocatori e seguire i lavori passo dopo passo.

In questo modo potrai anche indicare agli addetti dove posizionare i mobili e aiutarli in caso di difficoltà.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 26-02-2022


I dispositivi IoT rappresentano un rischio per la sicurezza quando si lavora da casa

Anatocismo: cos’è e come si calcola