Esplosione in un’azienda nel Comasco: operai feriti, 2 in gravi condizioni

Esplosione in un’azienda chimica nel Comasco. Ci sono feriti, 2 in gravi condizioni. Arpa: “Non ci sono rischi tossici”.

COMO – Pomeriggio di ‘fuoco’ a Bulgarograsso nel Comasco. All’interno di un’azienda chimica che si occupa del trattamento di rifiuti speciali c’è stata un’esplosione che ha causato moltissimi feriti, di cui 3 riversano in gravi condizioni e sono stati trasportati in codice rosso a Como, Varese e Legnano. Molti altri operai, al momento all’interno della fabbrica erano in 33, sono rimasti leggermente ustionati e si trovano in ospedale in codice verde. L’esplosione – di cui al momento non si conoscono le cause – è avvenuta all’interno di un silos che poi ha preso fuoco e l’onda d’urto ha danneggiato alcune auto parcheggiate nel piazzale dell’azienda.

Esplosione nel Comasco, Arpa: “Nessun rischio per l’ambiente”

I primi rilievi effettuati dall’Arpa comunque rassicurano su possibili problemi a livello ambientale. La situazione è sotto controllo e non ci sono, per il momento, sostante chimiche disperse in atmosfera. Sembra, infatti, che nell’aria si siano liberati vapori di acetato di etile non particolarmente tossico. Per questo motivo non stati presi provvedimenti restrittivi, a parte l’evacuazione precauzionale di quattro abitazioni che si trovano nelle immediate vicinanze dello stabilimento. La paura è stata tanta e gli inquirenti sono al lavoro per cercare di capire le cause che hanno portato all’esplosione.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 08-02-2018

Francesco Spagnolo

X