La vittima era un uomo senza fissa dimora, di Como, dell’età di 76 anni. Dormiva all’interno dell’auto, in cui è stato ritrovato morto.

Il fatto è accaduto a Como, in Lombardia: un uomo è stato trovato morto nel pomeriggio dell’11 agosto. Si trovava dentro la sua vettura, parcheggiata nei pressi delle scuole di via Giussani. La vittima è deceduta a causa di una profonda ferita di arma da taglio alla gola.  

Non si conoscono ancora i dettagli, ma ciò che è noto è che la vittima era un uomo senza fissa dimora, dell’età di 76 anni. Dormiva all’interno dell’auto in cui è stato ritrovato privo di vita. A confermare le notizie la polizia locale. Attualmente gli investigatori stanno svolgendo le indagini per verificare se l’aggressione all’uomo sia riconducibile ad altre due, avvenute lo stesso giorno, di mattina, a Como. 

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Altre due aggressioni avvenute nel medesimo giorno

Le vittime delle altre due aggressioni sono un bambino di 8 anni e un giovane di 23. Entrambe le vittime sono morte a causa di un’aggressione perpetrata con un corpo contundente: si trattava di alcuni cocci di bottiglia. 

Polizia

Successivamente, gli investigatori hanno identificato ed arrestato l’uomo: si trattava di un 33enne, residente in provincia di Como. Secondo quanto emerso dalle indagini, l’accusato avrebbe dei problemi di tossicodipendenza e sarebbe già noto alle forze dell’ordine. Difatti, avrebbe anche dei precedenti penali per aggressioni. 

Nonostante non vi siano ancora abbastanza elementi per provare l’ipotesi, gli investigatori hanno motivo di credere che dietro all’omicidio dell’anziano ritrovato morto all’interno della sua auto ci sia la mano del 33enne tossicodipendente. 
    

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 13-08-2022


Tanca Regia, esposto della procura per il cavallo morto sotto il sole  

Israele: attacco contro un bus in Gerusalemme, 8 feriti